Speciale Motori: Peugeot all'avanguardia

 

Tecnologie per l’ambiente, auto elettriche e tecnologie all’avanguardia. Peugeot è sicuramente uno dei marchi più attivi in questo settore, come dimostra la continua innovazione dei modelli della casa e gli straordinari concept presentati negli ultimi appuntamenti internazionali

 

Peugeot è da tempo impegnata nello studio e nella progettazione di soluzioni che mirano al risparmio energetico e al rispetto per l’ambiente. Il Marchio sta investendo in varie tecnologie per soddisfare le esigenze di mobilità senza sacrificare il piacere di guida, continuando a migliorare il rendimento dei motori termici e sviluppando soluzioni di rottura. A partire dal dicembre 2010, lancerà iOn, un veicolo 100% elettrico. Nel 2011 introdurrà, sulla Peugeot 3008, la tecnologia ibrida diesel, denominata HYbrid4, e il sistema di micro-ibridazione e-HDi. Nel 2012 sarà proposta una versione ricaricabile della tecnologia ibrida. Un impegno concreto, come ci spiega Alain Martinez Amministratore Delegato di Peugeot Italia, intervistato in esclusiva per Progress.

 

 

La Peugeot 508 è stata insignita del premio “Energia e Mobilità” per le sue caratteristiche di rispetto dell’ambiente e riduzione dei consumi. Che tipo di iniziative sta mettendo in campo, in termini di soluzioni tecnologiche per migliorare le prestazioni e combattere l’inquinamento?

La Nuova Peugeot 508 sarà il modello che inaugurerà la tecnologia di micro-ibridazione e-HDi che consentirà di mettere il motore in stand-by quando il veicolo si arresta (a un semaforo, negli ingorghi…) e di farlo ripartire istantaneamente.

Si tratta di una nuova generazione di Stop&Start che abbina un motore diesel, un alternatore reversibile di seconda generazione, un dispositivo e-booster della batteria e un sistema elettronico di recupero dell’energia in fase di decelerazione.

L’alternatore reversibile del sistema e-HDi consente una riaccensione molto più rapida (con una coppia del 50% superiore rispetto a un motorino di avviamento classico) e più silenziosa .

I motori e-HDi offrono migliori prestazioni sia in termini di consumi e di emissioni di CO2 (ridotti fino al 15% in condizioni di guida urbana) sia in termini di piacere per il cliente grazie alla riaccensione immediata del motore, senza vibrazioni e rumori.

 

In questo contesto s’inseriscono sicuramente gli impegni per il lancio di auto elettriche come la Peugeot iOn e le ibride diesel 3008 Hybrid4…

Sono due vetture che evidenziano l’impegno di Peugeot per una mobilità sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale. La iOn è il primo veicolo interamente elettrico di nuova generazione lanciato in Europa, in Italia a fine 2010.

Silenziosa, brillante e maneggevole, prestazionale grazie al suo motore elettrico che sviluppa 47 kW (64 CV), questa cittadina compatta di 3,48 metri offre ai suoi quattro occupanti una guida facile e rilassata e un elevato livello di comfort e sicurezza. Ha un’autonomia di 150 chilometri.

La 3008 Hybrid4 verrà lanciata il prossimo anno e sarà in assoluto il primo veicolo ibrido diesel del mercati. Il motore termico diesel, che azionerà le ruote anteriori) sarà un 2,0 litri HDi FAP® di 120 kW / 163 CV, mentre l’elettrico (che muoverà le ruote posteriori) avrà una potenza massima di 27 kW (37 CV). La potenza complessiva sarà di 147 kW / 200 CV.

La 3008 HYbrid4 abbinerà efficienza ambientale e polivalenza di utilizzo. Infatti, potrà funzionare nella sola modalità diesel (ad esempio nei percorsi extra urbani per sfruttarne l’ottimo rendimento), nella sola modalità elettrica (ad esempio nel traffico cittadino) oppure con tutti i due motori contemporaneamente (garantendo potenza supplementare e 4 ruote motrici).

La tecnologia ibrida diesel permetterà di ottenere eccezionali valori sia in termini di emissioni di CO2 sia di consumi (3,8l / 100km, 99g di CO2), circa il 35% in meno rispetto ad un veicolo di analoga potenza.

 

Al Motor show di Bologna prevedete di fare la parte del Leone (è proprio il caso di dirlo) con il prototipo EX1… ce ne può parlare? In cosa consiste?

Come suggerisce la sigla, EX1 è una vettura laboratorio. Si tratta di una roadster biposto che Peugeot ha realizzato per dimostrare che si può conciliare motorizzazione elettrica e prestazioni sportive. Infatti, all’inizio dell’autunno EX1 ha battuto ben sei record mondiali di accelerazione con partenza da fermo

Le sue prestazioni sono il risultato di un’aerodinamica particolare (la forma ricorda una goccia d’acqua), di una struttura ultraleggera e di due motori elettrici, che le garantiscono una potenza massima complessiva di 250 kW (340 CV) e la motricità integrale.

 

Tra le novità, anche la versione berlina sw della 508. Segno di un mercato, quello di Peugeot nel 2010, sicuramente in movimento. Che anno è stato questo che finirà al Motor Show, per Voi?

Il 2010 è stato caratterizzato dal lancio di RCZ, la vettura sportiva che piace molto al pubblico e che si fregia del nuovo logo creato per festeggiare i 200 anni del Marchio.

Nel complesso Peugeot ha retto bene nonostante la crisi grazie ad una gamma ben articolata e al successo che stanno riscuotendo le nostre proposte più recenti, specialmente la crossover 3008 e la monovolume compatta 5008. Contiamo di chiudere il 2010 con una penetrazione superiore allo scorso anno in un mercato in grande fermento. Elemento di grande soddisfazione è la crescita costante dei volumi di vendita dei veicoli commerciali: oggi siamo il primo Marchio estero ed il secondo del mercato in termini assoluti.

Nonostante la situazione complessa dell’economia nazionale, Peugeot Italia ha saputo rafforzarsi, grazie al dinamismo che l’ha sempre contraddistinta, unito alla flessibilità d’azione che le ha consentito di adeguarsi alle continue mutazioni del mercato.

 

A cura della redazione