Non solo Londra: Stratford-Upon-Avon e Warwick

2.WARWICK 

Se scendendo dal treno, all’annuncio dello speaker, penserete di aver sbagliato fermata, no worries: è tutto sotto controllo! Semplicemente la pronuncia è molto diversa dal modo in cui si scrive Warwick (“uorik” più o meno).

Dunque, cosa vedere a Warwick: innanzitutto il celebre castello medievale, tra i più antichi del Regno Unito. È preferibile prenotare prima il biglietto per evitare di sostare in fila delle ore ma soprattutto per risparmiare qualche sterlina. Infatti, lo scarto tra i biglietti acquistati online e quelli sul posto è di circa 6£ e non è tutto!

È prevista anche la cosiddetta Rainy Day Guarantee, ovvero una sorta di assicurazione, comprendente un biglietto omaggio per una successiva visita, prevista nel caso in cui nel giorno prestabilito per la gita dovesse piovere per una o più ore. Sfortunatamente non è molto conosciuto ma resta una tappa imperdibile per gli amanti di fortezze e castelli.

Terminato il tour non può mancare una bella tazza di tè fumante. L’antica  Oken’s House, risalente al XVI secolo, vi farà innamorare definitivamente della cittadina. Al piano superiore di questo edificio in pieno stile Tudor vi aspetta un adorabile salottino, abbellito con divanetti e poltroncine, teiere e tazzine con motivi floreali, dolci di ogni sorta e un assortimento di tè tra i più ampi del Regno Unito. Mi raccomando, il tè va rigorosamente assaggiato con il  latte, in vero stile British!

 

Viaggiatrice Indipendente