L'Antiquariato in mostra

Cortonantiquaria è un appuntamento obbligato e atteso per gli appassionati dell’antico e dell’antiquariato, ma è anche un richiamo quasi di moda sempre più in voga nel calendario di fine estate e che già guarda all’autunno. Un appuntamento, unico nel suo genere, che si caratterizza per l’esclusiva capacità di coniugare felicemente il fascino specialistico delle opere di antiquariato a eventi mondani e più “salottieri”, dalle degustazioni con aperitivo alle mostre “impertinenti”, dalle conversazioni d’autore al Premio Cortonantiquaria che ogni anno si conferisce a personaggi della cultura: momenti che offrono a tutti i visitatori la possibilità di avvicinarsi all’arte e all’antiquariato senza sentirsi inadeguati o fuori posto.

Un appuntamento irrinunciabile insomma, per tutti coloro che si definiscono amanti del bello e non solo per i collezionisti d’arte, per gli amanti della tavola toscana, dei sapori di antica tradizione, ma anche per visitatori esigenti perché è una mostra assai raffinata, con pezzi rari selezionati da specialisti dell’antiquariato e della storia delle arti decorative per categoria merceologica, geografica o per periodo.

 

Anche il GUSTO, la buona cucina, i grandi vini della DOC Cortona come sempre giocano un ruolo di primissimo piano intrecciando ancor più intimamente l’arte, i sapori ai piaceri del “bon vivre”.

E’ lunga la lista degli appuntamenti di Cortonantiquaria che riguardano l’enogastronomia divenuti ormai un must per i visitatori. Anche per l’edizione 2009 si conferma il felice sodalizio tra la Tenuta La Braccesca di proprietà della famiglia Antinori e Cortonanatiquaria creatosi con gli ormai immancabili e imperdibili “aperitivi culturali”. Momenti d’incontro su temi intriganti dell’arte e dell’antiquariato piuttosto informali e dinamici, organizzati secondo la formula del talk show. L’aperitivo grazie alla collaborazione con la Tenuta, sarà accompagnato da degustazioni di vini come il "Bramasole" Cortona Syrah DOC o l’"Achelo" o ancora il "Sabazio" valorizzati dall’abbinamento con squisiti formaggi toscani e ottimi salumi locali. Il tutto nell’affascinante scenografia del chiostro di Palazzo Vagnotti: assaggi a lume di candela, con una piacevole musica ad accompagnare un aperitivo dedicato al buono ed al bello.

 

Dai vini alla buona cucina il passo è breve. Nel centro storico di Cortona, infatti, seguendo un circuito di ristoratori aderenti a “Vetrina Toscana a tavola” si avrà l’opportunità di degustare piatti preparati dai migliori cuochi di Cortona che vi delizieranno con numerose proposte che comprenderanno, solo per citarne alcune, crostini con fegatini, gnudi e pici, fagioli zolfini, tagliata di chianina, semifreddo al vinsanto e cantucci e numerose altre golosità dei menù tipici della tradizione culinaria toscana, il tutto ad un prezzo fisso. Si potrà fare acquisti di tipicità, nonché ricevere un biglietto di ingresso alla mostra per ogni menù ordinato.

 

Tornando alla mostra va detto che la tradizione antiquaria di Cortona è di gran prestigio e tuttora vivissima: il percorso espositivo, di Cortonantiquaria 2009 con in totale quasi 1000 pezzi importanti di vario genere e tanti piccoli oggetti da collezione lo dimostra.

Una mostra, di oltre 40 espositori, che guarda al mercato internazionale partendo da alcune realtà regionali italiane tra le più ricche e interessanti di mercati antiquariali. Dalla Lombardia alla Sicilia, dal Veneto al Lazio, per la prima volta quest’anno anche la Puglia e Abruzzo e ancora, il Trentino Alto Adige, l’Umbria, la Liguria, le Marche, l’Emilia Romagna e la Toscana, ovviamente.

Oltre la mostra storica, come è tradizione di Cortonantiquaria, mostre collaterali che catalizzano l’attenzione.

 

C.S.

 

www.cortonaweb.net