Tutta la musica settembrina

Leonard Cohen: la poesia cantata

La stagione concertistica di settembre si apre con la melodica musica di Leonard Cohen, che suonerà − accompagnato da dieci elementi − il primo settembre in Piazza Santa Croce a Firenze, per chiudere in bellezza il festival “Live on”. Prima poeta poi cantautore, Leonard Cohen ha il potere di incantare il suo pubblico con suoni leggiadri e suggestivi meravigliosamente accoppiati a significati profondi. Suzanne rappresentò la chiave d’accesso alla popolarità mondiale, ma anche la più volte reinterpretata Allelujah, brani dai testi toccanti e dall’eccellente accompagnamento musicale i quali profumano di tristezza, ma ancor più di passione. Il cantante e compositore canadese arriverà in Italia per l’unica data del suo tour mondiale all’interno del nostro Paese, lo stesso che più volte lo ha celebrato attraverso le traduzioni di cantanti come De Andrè e De Gregori. Nonostante i 76 anni sulle spalle, quello di Cohen − artista del folk − non potrà che essere un concerto ammaliante e poetico. www.leonardcohen.com

 

Guns n’Roses, il rock

Il rock duro e puro vibrerà in Italia il 4 e il 5 settembre. La musica sarà quella dei Guns n’Roses, i quali − prima al Palalottomatica di Roma e poi al Mediolanum Forum di Milano − delizieranno il loro pubblico che, senza dubbio, riempirà interamente le location scelte. Sweet child o’ mine, Welcome to the jungle, Don’t cry o November rain saranno solo alcuni degli storici pezzi che animeranno la scaletta della memorabile band, il cui repertorio sarà arricchito dai brani dell’ultimo album “Chinese Democracy”, il primo disco di inediti in 17 anni e protagonista di un travagliato percorso di pubblicazione. Axl Rose e soci − quelli che però, si sa, non sono più gli stessi del primo vero gruppo − ritornano in Italia dopo 4 anni di assenza, un’attesa troppo lunga per gli appassionati della loro musica e che sarà comunque ripagata dagli aggressivi riff delle chitarre e naturalmente dalla graffiante e straordinaria voce del capogruppo Axl. www.gunsnroses.com

 

Ennio Morricone dirige in Arena

Anche la musica classica ha spazio nel mese di settembre e a farne le veci sarà un artista la cui celebrità risuona a livello mondiale. Ennio Morricone, una delle punte di diamante dell’Italia, si esibirà l’11 settembre a Verona, nella splendida Arena, in cui la bellezza che si avrà davanti ai propri occhi sarà completata dall’ascolto della trascinante musica diretta dal maestro. Il 2004 è l’anno in cui si tenne l’ultimo concerto di Morricone nella cornice veronese, un appuntamento di prestigio che diede inizio ad una serie di esibizioni a livello mondiale, da New York a Londra, da Pechino a Mosca.

Le armoniose note dell’orchestra torneranno a suonare a ritmo della sua bacchetta all’interno dell’anfiteatro italiano, in cui si sono svolti i più grandi spettacoli del maestro Morricone, e che rappresenta quindi un’importante ricorrenza. Il concerto dell’Arena, inoltre, sarà anticipato da un altrettanto splendida esibizione all’Arena della Vittoria a Bari il 4 settembre. www.enniomorricone.it

 

Elton John e Ray Cooper: il ritorno

Un anno fa, al Forum di Assago, Elton John deliziava il suo pubblico italiano con un spettacolo mozzafiato tenuto insieme Ray Cooper, percussionista di valore, suo compagno di viaggio musicale sin dagli inizi della propria carriera. L’evento si ripete: tre serate riscalderanno il Teatro degli Arcimboldi di Milano (17 settembre) e l’Auditorium di Roma (19 e 20 settembre). Un duo di prestigio, il quale vanta un cammino professionale sempre in ascesa e costellato da notevoli successi: Elton John è colui che ha collezionato Grammy, Oscar, Brit Awards, composto canzoni diventate storia della musica internazionale; Ray Cooper è il musicista britannico che con le sue percussioni ha accompagnato le prime produzioni dello stesso Elton, ma anche di altri artisti del calibro George Harrison, Eric Clapton, Pink Floyd. Un melange di talento, quello della coppia Cooper-John, destinato a diventare uno dei migliori spettacoli di questa fine estate 2010… e non solo! www.eltonjohn.com

 

Sei Zero”: 60 anni in 6 concerti

Renato Zero sceglie il numero 6 come emblema del suo 2010: 6 come numero che, affiancato a quello 0 rievocativo del suo cognome d’arte, forma la sua età, 6 come i concerti programmati per rendere omaggio al suo percorso e ai fan. “Sei Zero” è il viaggio di Renato Fiacchini tra le note, le scenografie, le parole che hanno segnato il suo percorso musicale, accompagnato nel tempo da una folta schiera di ammiratori di cui è riuscito sempre a toccare le corde più sensibili della loro personalità. Gli storici “sorcini” non mancheranno certamente a questo evento unico nel suo genere: nella splendida cornice romana di Piazza Di Siena, all’interno dell’incantevole Villa Borghese, il 29 settembre Renato Zero inaugurerà il suo spettacolo, per poi ripeterlo − ma ogni volta con l’aggiunta di qualche novità − il giorno successivo, nonché il 2, 3, 5 e 6 ottobre, mantenendo fissa l’ambientazione. Tutti i dischi, dal primo No!Mamma, no! al più recente Presente, acquisteranno la loro forma melodica, anche attraverso la voce di colleghi e amici di Renato, i quali lo accompagneranno sul palco in occasione dell’evento, in cui sarà per la prima volta allestita una mostra dei suoi stravaganti costumi di scena. www.fanclub.renatozero.com


di Elisa Rodi