Tribeca Film Festival, i consigli per vivere il quartiere di Manhattan

Per il decimo anno consecutivo il quartiere di TriBeCa, a downtown Manhattan, si trasforma nella mecca del cinema durante le giornate del TriBeCa Film Festival, dal 20 aprile all’1 maggio 2011. Il festival, inaugurato nel 2002 da Robert De Niro, Jane Rosenthal e Craig Hatkoff per rivitalizzare il quartiere in seguito agli eventi drammatici dell’11 settembre, presenta quest’anno un’invidiabile rassegna cinematografica con 41 produzioni nelle categorie Spotlight,Cinemania eWorld Narrative alle quali se ne aggiungono 2 Special Screening, 6 a tema sportivo nella sezione ESPN Sports Film Festival oltre a 60 cortometraggi da oltre 32 paesi. Dopo “Mine Vaganti” premiato nell’edizione 2010, anche quest’anno sarà in gara un film italiano, nella sezione Spotlight: “Una vita tranquilla” di Claudio Cupellini. Il festival si apre con il concerto di Elton John davanti al World Financial Center Plaza. Il programma della rassegna è disponibile sul sito ufficiale del festival.

Tanti gli eventi gratuiti organizzati nei giorni del festival. Dal 21 al 23 aprile si tiene il TriBeCa Drive in, con proiezioni all’aria aperta con i due classici degli anni ’80 Fame eThe Muppets Take Manhattan e il documentario haitiano When the Drum is Beating. Il 23 aprile il NYCFEST riunisce i rappresentanti di cinema, musica, sport e intrattenimento che si sfideranno in tornei di calcio per una giornata dedicata allo sport a scopo benefico. Il 30 aprile è la volta del TriBeCa Family Festival StreetFair: oltre 250.000 persone hanno partecipato all’evento gratuito lo scorso anno, per assistere a spettacoli di danza, teatro, spettacoli di Broadway, artigianato, sport e tante attività per tutta la famiglia. Non mancano poi le conferenzeaperte al pubblico, su svariati temi legati alla produzione cinematografica.


Idee per vivere il quartiere: TriBeCa

 

Sono tanti i motivi che rendono unico il quartiere downtown di TriBeCa (Triangle Below Canal street): i caratteristici cast-iron building, con elementi di ghisa, gli ampi ristoranti, le strade in ciottolato, i parchi a forma triangolare, lo shopping.  Di giorno il quartiere è intimo e adatto per tranquille passeggiate in famiglia, la sera si anima con una vita notturna varia, da esclusivi wine bar agli speakeasy, i famosi locali che distribuivano alcool durante il proibizionismo. Il suo passato di quartiere di magazzini e loft di artisti, rivive nel presente grazie alle numerose gallerie d’arte e agli spazi per performance dal vivo. Non a caso molte celebrity hanno scelto di vivere qui, da Robert De Niro (che vi ha aperto anche un hotel, il famoso The Greenwich Hotel) a Jay-Z a Meryl Streep.

 

Gli hotel più esclusivi. The Duane Street Hotel è un boutique hotel con un servizio davvero esclusivo dai trattamenti di benessere direttamente nella propria stanza firmati Euphoria Spa al servizio in camera del ristorante ‘beca. Ultima apertura del quartiere di TriBeCa è il The James New York, che oltre ad un bel giardino privato e offre un rooftop bar con piscina da cui ammirare East River e Hudson River. All’interno dell’hotel vengono esposte opere di artisti locali. Smyth Tribeca, a Thompson Hotels’ celebra la storia e il lifestyle di TriBeCa con camere arredate in stile contemporaneo e arricchite da un accento vintage. Completano l’offerta lo Smyth Bar della lobby, per un aperitivo, la lounge Toro e il ristorante Plein Sud di Frederick Lesort.

 

I ristoranti da non perdere. Tra una proiezione e l’altra, ecco i migliori ristoranti di TriBeCa. Il Tribeca Grill, proprietà dell’attore Robert De Niro e del ristoratore Drew Nieporent, è diventato un vero e proprio landmark a downtown. Piatti succulenti, celebrity spotting e una lista di vini d’eccezione che include la più grande selezione di Châteauneuf du Pape (più di 300) e tanti vini rari dalla California, per un totale di 20.000 bottiglie. Non stupisce sia stato premiato con il prestigioso Grand Award di Wine Spectator Magazine. Il ristorante più alla moda di Michael Chow, Mr Chow attrae personaggi del mondo della musica, dell’arte e della moda per i migliori piatti della tradizione cinese e ricette speciali. Il ristorante è decorato con opere d’arte originali di Julian Schnabel, Andy Warhol e Helmut Newton. L’atmosfera coloniale di Macao rivive nel Macao Trading Co.: il ristorante propone piatti della cucina portoghese e cinese in un ambiente di fascino arredato come un magazzino con mattoni a vista. Il ristorante è un ritrovo perfetto anche per un late dinner fino alle 3.30 di notte. Da non perdere i cocktail serviti da baristi in giacca bianca che mixano sapientemente ricette old style con profumi esotici.     


I Must-see a TriBeCa. Una fabbrica di tre piani convertita in teatro nel 1997: il Flea Theater offre una location intima con due piccoli teatri (uno con 74 l’atro con 40 posti a sedere) per spettacoli da intenditori di off-off Broadway, dall’avanguardia alla satira politica. Grandi nomi si sono esibiti qui, da Sigourney Weaver a Tim Robbins.  Un’atmosfera unica tra lo speakeasy e il burlesque bar, B Flat è un indirizzo d’eccellenza a TriBeCa, dove sorseggiare innovativi cocktail, come il Giant Stem all’aroma di wasabi,  e ascoltare musica jazz ogni lunedì e mercoledì. Shopping? L’indirizzo da non perdere è J. Crew Men’s Shop at liquor store, aperto all’interno di un negozio di liquori del 1825, di cui sono rimasti l’insegna e il bancone di legno; oggi al posto di gin e whisky si possono trovare completi da uomo di qualità, orologi vintage da collezione, LP e libri in prima edizione.      


Manhattan. TriBeCa si trova a downtown Manhattan a sud di Canal Street tra Broadway e lo Hudson River. Dei cinque distretti newyorkesi Manhattan è il più celebre, con innumerevoli attrazioni che sono diventate simbolo della città di New York. Manhattan è Midtown, con le luci di Times Square e l’Empire State Building, ma è anche Harlem, con la sua cultura afroamericana, il ricco Upper East Side con lo shopping più esclusivo e i musei della Museum Mile. E ancora i quartieri di downtown come SoHo, NoHo, TriBeCa, Meatpacking District, il Village, Little Italy, Chinatown, LES, Financial District, ognuno con il proprio carattere distintivo e la sua anima. Inizia a scoprire Manhattan da qui