Torna il Grande Fratello, ce n'era bisogno?

Un montepremi da 250 mila euro. Venti i concorrenti al via. Quaranta in totale nel corso del programma . È tutto pronto per la decima edizione del Grande Fratello, il reality che nell’ultimo decennio ha intrattenuto molti milioni di persone, e che questa volta sarà trasmesso il lunedì proprio per allietare i telespettatori di ritorno dal primo giorno di lavoro settimanale.

 

Parteciperà di sicuro un ragazzo vergine, un transessuale, forse un prete e chissà quale altro talento. Il dato che più sorprende è il numero di aspiranti concorrenti che ha partecipato ai provini cittadini questa estate, ben 13 mila i giovani e i meno giovani che si sono presentati. Un numero inquietante che ritrae le aspettative di molti italiani che confidano di entrare  nella scatola magica per dare una svolta al proprio futuro. Abbiamo visto in passato come alcuni concorrenti sono poi entrati a far parte di programmi tv in qualità, spesso, di opinionisti, se così vogliamo chiamarli, nei “prestigiosi” salotti Mediaset dove sono coinvolti in “costruttive” e accese discussioni.

 

Alcuni hanno ben sfruttato la breve notorietà post-reality come trampolino di lancio per il loro futuro: fra questi l’attore Luca Argentero e la presentatrice della mattina di RaiUno Eleonora Daniele. Davvero pochi se consideriamo che nella casa sono entrati centinaia di sogni e aspettative presto svaniti, mentre in alcuni casi l’ingresso ha avuto effetti nocivi per la carriera dei concorrenti, pensiamo al caso dell’hostess Alitalia licenziata proprio perchè si trovava nella casa.

 

Ma il Grande Fratello non è l’unico programma che in questi anni ha trasformato la televisione in un palcoscenico per molti, dove l’importante non è saper fare qualcosa, ma esserci, apparire, gridare, essere se stessi e magari anche peggio, dove anche vip scaduti provano a risalire sull’onda. Nel mirino degli aspiranti ci sono programmi come “Uomini e Donne” o “Amici” di Maria de Filippi, “la Talpa” o “l’Isola dei Famosi”, le selezioni di Veline o “la Pupa e il Secchione”. In questo calderone di nulla o poco più televisivo, forse tra le migliori notizie di quest’anno c’è la mancata messa in onda dell’ennesimo reality, “la Tribù”.

 

Fabio Trematore

 

(Nella foto, la conduttrice Alessia Marcuzzi)