Svizzera: sport, benessere e molto altro

Si apre la stagione invernale e come al solito la Svizzera offre alcune tra le migliori attrezzature ricettive del contesto alpino. A 50 chilometri dal confine valdaostano e a 120 dall’aeroporto internazionale di Ginevra, è situato Le Crans Hotel&Spa a cinque stelle. 14 tra camere e suites, eleganti, a tema e con jacuzzi, il ristorante MontBlanc con una vista panoramica sulle Alpi grazie a  un’ampia vetrata, una cucina raffinata, un servizio attento e una Spa all’avanguardia. Il tutto a pochi metri dalle più famose piste sciistiche d’Europa, e dai campi da golf per la bella stagione. Un ambiente caldo ed accogliente quello offerto dall’hotel di Plans-Mayens ai suoi pochi ospiti, con  tipici tratti montani. Tra le caratteristiche più interessanti troviamo sicuramente l’ampia vinerie dell’albergo, il servizio di transfer in Limousine, piscine interne, hammam, sauna e palestra accessibile dalle 7 alle 21. (www.lecrans.com)

 

A pochi chilometri dall’hotel sorge la più famosa stazione termale e di wellness delle Alpi. A Leukerbad, arena alpina posta nella Svizzera meridionale sgorgano giornalmente da 65
sorgenti termali 4 milioni di litri d’acqua con una temperatura fino a 51° C. Leukerbad vanta le migliori infrastrutture, in grado di soddisfare le richieste personali di wellness nel modo più adeguato, sia improntato all’attività che al relax. Le benefiche fonti termali calde hanno promosso lo sviluppo turistico di quella che oggi è la più grande stazione termale e di wellness delle Alpi. I 30 bagni termali documentano l’importanza di questo settore vitale. Una competenza leader in fatto di trattamenti benessere mette in atto le tendenze determinanti nella filosofia del wellness, il tutto in uno scenario unico al mondo. Il villaggio di Leukerbad conta con 28 alberghi, per una capienza totale di 1500 persone, lo sorgente più grande sgorga a 1400 metri d’altezza e l’acqua che vi giunge scorre a 3000 metri di profondità. In inverno l’attività sciistica è predominante, 80 i chilometri delle piste, ciò nonostante non manca la possibilità di praticare sport indoor, dal calcio al pattinaggio o al curling. Da non perdere il bagno nelle notti di luna piena, come da tradizione, quando il bagliore si riflette sulle montagne innevate creando una luce tenue blu e violetto. Per l’occasione viene offerto ai bagnanti un aperitivo a base di vin brulè. (http://www.leukerbad.ch/it/welcome.cfm)

 

Sempre nell’ovest della nazione elvetica si trova Lucerna  che nel periodo più freddo dell’anno viene riscaldata da giochi di luci e colori. Il periodo dell’avvento è sicuramente quello più vivace, oltre a mercatini e decorazioni natalizie, sono presenti in città gli “artisti delle luci” che abbelliranno ed esalteranno le bellezze del capoluogo svizzero. Mentre nella regione circostante è possibile partecipare ad attività di vario genere. Ad esempio la pesca nel ghiaccio sui laghi del Melchsee-Frutt posti a 2000 metri sopra il livello del mare, oppure fare il copilota su uno spazzaneve, o entrare in igloo e vedere meravigliose sculture di neve e ghiaccio. (www.luzern.com)

 

Non poteva mancare, infine, l’offerta enogastronomica. Nella regione del Valais, tra Sion e Ginevra,  ci sono  vigneti tra i più alti del mondo. La raccolta avviene presto, per anticipare il freddo di questa regione. Il risultato: il Pinot nero, lo Chasselas, il Gamy, lo Chardonnay. Ottimi vini di montagna, che potranno riscaldare i turisti dopo una bella escursione, o una giornata di sport, nelle caratteristiche baite della Svizzera. (www.lesvinsduvalais.ch)
L’offerta turistica elvetica si mostra come anno ampia e dettagliata, accontentando i gusti dei milioni di visitatori che ogni anno vengono a passare una vacanza all’insegna del relax, dello sport e del benessere.

 

Fabio Trematore

 

www.svizzeravacanze.ch