Salone di Ginevra: le novità e le migliori concept cars

Fino al 18 marzo Ginevra è la capitale mondiale dei motori. La mobilità è protagonista in Svizzera, nella più grande kermesse europea del settore e (probabilmente) la più importante a livello mondiale. Al Salone di Ginevra sono protagoniste le novità del prossimo futuro e anche di quello più lontano, con modelli che vedremo tra qualche anno e che portano in dote “rivoluzioni” futuristiche al loro interno. Tante le auto presentate infatti : tra le novità e i modelli storici hanno trovato un importante spazio anche le concept car che si apprestano a salire alla ribalta tra (più) di qualche anno.  Andiamo a scoprirne qualche esemplare che potrà essere protagonista tra qualche anno per le strade delle nostre città.

Pininfarina presenta la concept Hk Gt, una Gran Turismo che sa distinguersi tra le altre cose per l’apertura ad ali di gabbiano delle portiere. Coupè a 4 posti caratterizzata da un cofano di notevoli dimensioni: la macchina raggiunge i 100 orari in meno di 3 secondi (2,7 secondo i dati forniti) e arriva a toccare i 350 chilometri orari grazie ai 4 motori elettrici da 1088 cavalli. Potenza e ecologia, con l’auto Pininfarina che strizza l’occhio anche all’ambiente con la sua energia “green”.

Ez-Go è invece uno dei primi esemplari di taxi-robot. La Renault ha ideato e realizzato questo modello presentato in anteprima a Ginevra, aprendo le porte ad un futuro in cui i taxi non saranno più guidati da persone ma avranno un “pilota” autonomo. Un vagoncino elettrico che si sviluppa attorno ad un divano ad U, con ingresso frontale ed il portellone che fa entrare i passeggeri aprendosi verso l’alto e lasciando spazio ad una pedana estraibile.

Immancabile, tra le altre case automobilistiche, la lussuosa Aston Martin. Il brand inglese ha proposto una nuova versione della Lagonda, casa acquistata da Aston Martin nel 1947 e ora riproposta in versione elettrica. Questo modello si chiama Vision Concept ed è atteso sul mercato per il 2021: un’auto con le portiere a libro, senza un montante centrale e una parte apribile di tetto. L’auto è ovviamente elettrica e sarà a guida autonoma.

Quali invece i modelli che potremo vedere a breve e attorno ai quali si sta creando maggiore attesa?

La Toyota ha svelato al salone due importanti novità come la nuova Auris e il Suv Ux realizzato con Lexus, entrambi modelli che andranno in vendita ad inizio 2019. La Auris avrà a disposizione un motore a benzina e due ibridi (la casa giapponese a breve infatti abbandonerà i modelli diesel), dotati della quarta generazione del 1.8 che viene montata già sulla Prius e un 2 litri da 180 cavalli.

Jaguar ha presentato la sua prima auto a zero emissioni: la I-Pace. Un crossover di dimensioni notevoli, 4 metri e 68 di lunghezza che raggiunge i 200 chilometri orari. Auto attenta all’ambiente anche quella di Hyundai che presenta la versione elettrica del suo suv Kona, modello che punta sull’idrogeno.

Immancabile Ferrari al salone svizzero: la casa del Cavallino propone la 488 Pista (dotata di motore V8 da 720 cavalli e che sarà commercializzata attorno alle 300 mila euro). Risponde la Lamborghini che con la sua Huracàn Performante Spyder propone il tettuccio in tela, un motore V10 da 640 cavalli e la trazione integrale (prezzo 220 mila euro circa).

Chiudiamo questa carrellata con il crossover del futuro presentato da Nissan. Si chiama Imx Kuro e sarà dotato anche di un sistema di intelligenza artificiale con il sistema brain to vehicle. Questo modello è spinto da due motori (uno posto nella zona anteriore, l’altro in quella posteriore) in grado di sviluppare una coppia di 700 Nm. Chicca della Imx è il sistema Pro Pilot che permette al volante di scomparire nella plancia e di reclinare i sedili per permettere ai passeggeri di godersi appieno il viaggio. Per vedere questo modello però bisognerà attendere ancora qualche stagione…