Il Salone del Mobile fa 57

Questa 57esima edizione del Salone sarà protagonista in “esterna” anche in centro a Milano, precisamente in Piazza del Duomo, con Living Nature. La Natura dell’Abitare, una grande mostra-installazione ideata dallo studio Carlo Ratti, che propone una sorta di “serra all’inglese 2.0” dove conviveranno contemporaneamente diverse situazioni climatiche associate alle quattro stagioni, con l’obiettivo di offrire spunti per la progettualità sostenibile negli interni della casa. All’interno del Salone del Mobile trova, poi, importante spazio il Salone del Bagno, appuntamento che fa di tecnologia e sostenibilità le sue due parole d’ordine.

La biennale dedicata al bagno si amplia, fa registrare il tutto esaurito e torna in Fiera Milano: nei padiglioni 22-24 saranno tante novità che coniugano etica, tecno-logia e relax. L’edizione 2018 del Salone Internazionale del Bagno propone una sezione dedicata esclusivamente a questo ambiente e si amplia per accogliere tutte le novità del settore, domotica compresa, che trasformano un luogo puramente funzionale nella stanza del benessere e del relax. Una nuova comfort zone digitale, responsabile e sostenibile.Uno spazio quello dedicato al bagno in continua crescita e che arriva alla sua settima edizione con i numeri più importanti della sua storia: sono 228 gli espositori presenti sugli oltre 20.000 metri quadrati dei padiglioni milanesi. Ampia visibilità a mobili e accessori, alle cabine doccia e impianti sauna, alla porcellana, rivestimenti e rubinetteria, dalle vasche da bagno a quelle idromassaggio. Il bagno è uno spazio in continua evoluzione e il Salone propone le novità e le anteprime del settore, per dimostrare come questa parte della casa si sia trasformata in una stanza che alla sfera prettamente privata della persona abbina la ricerca del benessere e del relax, con uno sguardo anche alla componente digitale e emozionale. Quella legata al bagno è diventata una concezione orientata sempre di più verso il green, alla sostenibilità e a un impatto via via minore sull’ambiente. Ecco perché etica e responsabilità sono diventate due parole chiave legate alla riscoperta di questo angolo di casa. Messe in mostra tutte le nuove tendenze che riguardano uno spazio domestico sempre più fluido, vissuto e “connesso” con le altre zone della casa, che richiede soluzioni efficienti, intelligenti e modulari. Grande protagonista sarà la smart kitchen, la cucina intelligente del futuro dotata di elettrodomestici sempre connessi, integrati all’IoT (Internet of Things) e predisposti per il risparmio energetico.

Presso i padiglioni di Fiera Milano Rho poi va in scena la 22a edizione di EuroCucina, che si conferma l’appuntamento più importante e autorevole del set-tore, occasione d’incontro e confronto per le migliori aziende italiane ed estere del comparto, e momento utile per scoprire le nuove tendenze dello spazio che è tornato ad essere al centro della casa contemporanea.