Sale la febbre della Boat Race

Se a Londra parli della “Boat Race” chiunque capisce di cosa stai parlando. Non servono altre parole per descrivere la storica regata tra le università di Cambridge e Oxford.

Tra febbraio e marzo, due equipaggi rappresentativi delle università inglesi affrontano, ogni anno e per ben 15 minuti, gli avversari e la corrente del Tamigi, mentre centinaia di migliaia di persone che affollano le rive li incitano incessantemente.

Per gli inglesi, però, la Oxford and Cambridge University Boat Race non è una semplice gara di canottaggio.

E’ una tradizione più che un evento sportivo e, come tale, irrinunciabile per ogni suddito britannico che si rispetti. Radicata nel cuore della cultura anglosassone, la regata attira l’attenzione della gente e dei media britannici già da settimane prima del via. La BBC e le altre emittenti nazionali ospitano speciali sugli equipaggi e sulla storia della gara; i tabloid dedicano pagine intere ogni giorno alla gara; la gente non parla d’altro e corre ad occupare un posto in prima fila lungo le 4 miglia del percorso.

Alle 15.40 inglesi del 29 marzo, quando le imbarcazioni si daranno finalmente battaglia, chi sceglierà di assisterà allo spettacolo si troverà di fronte non solo una gara, ma una vera festa britannica.

 

Dario Capagna

 

www.theboatrace.org