Romics 2019: dal 3 al 6 ottobre il via alla XXVI edizione

Torna ancora una volta Romics, nel suo consueto appuntamento autunnale, che avrà luogo quest’anno dal 3 al 6 ottobre, sempre nella storica cornice della Nuova Fiera Di Roma.

Dal programma e dagli annunci appena fatti, sembra che Romics abbia tutta l’intenzione di rinnovarsi, e sfodera una serie di assi nella manica.

Si inizia con gli ospiti di spicco, tra i quali i vincitori del Romics D’Oro: Altan, noto vignettista e creatore de La Pimpa; Tito Faraci, autore che ha lavorato per Topolino, Tex, Diabolik, Dylan Dog, Magico Vento e anche per le più importanti case americane; Federico Bertolucci, talento nostrano incontenibile e apprezzato in tutto il mondo, è stato candidato più volte agli Eisner Awards; Stuart Penn uno dei Visual Effects Supervisor più richiesti, ha lavorato per Gravity di Alfonso Cuaròn, Avengers: Endgame e Avatar di James Cameron.

Foto dalla conferenza stampa di presentazione di Romics

Ma questi sono solo alcuni dei grandi nomi presenti quest’anno. Verrà dato largo spazio infatti alle eccellenze italiane, soprattutto quello del fumetto, con incontri dedicati appunto alle matite italiane, nei quali si potrà ascoltare i pensieri e le esperienze degli esperti di questo settore.

In più, i grandi disegnatori italiani affolleranno l’Artist Alley, spazio in cui potranno disegnare ed incontrare i propri fan.

Tra le mostre presenti invece, sarà dedicata particolare attenzione a quella che celebrerà i 100 anni dalla nascita di Furio Scalpelli, che oltre ad essere un rinomato sceneggiatore, è stato un prolifico vignettista. La mostra infatti, conterrà 200 originali.

Sempre parlando di fumetti e illustrazione verranno presentate diverse anteprime dalle più importanti case editrici, ci sarà l’area dedicata agli editori e quella agli autori emergenti, e si terranno numerose conferenze che sviscereranno gli argomenti più disparati. Tutto nella cornice della Comics City.

Ma Romics non è solo fumetti. Con particolare orgoglio è stato annunciato Romics Innovation Lab for Creativity, in collaborazione con l’Università di Roma la Sapienza, evento nel quale si discuterà delle possibilità di innovazione attraverso i mezzi d’intrattenimento. In questa XXVI edizione, verrà anche messo in atto un grande rinnovamento del Pala Games, grazie alla collaborazione con Mkers, startup innovativa leader del settore eSport italiano, che porterà tornei, una Royal Rumble in una vera gabbia per MMA, decine di postazione di gioco, ma soprattutto incontri ed ospiti che forniranno spunti di discussione, riflessione e anche divertimento al di fuori della semplice attività di gioco.

Per quanto riguarda il cinema invece, saranno presenti i grandi titoli del momento, con particolare attenzione al ritorno di Terminator, ed un’area dedicata a Stephen King, con Shining e l’imminente uscita di Dr. Sleep.

Sarà presente anche il cinema italiano, con alcuni degli ultimi film e cortometraggi in uscita, ed anche incontri dedicati al mondo dei doppiatori.

Non potrà poi mancare l’universo dei cosplayer, che ogni edizione porta appassionati da tutta Italia a riunirsi tra i padiglioni di Romics, chi per semplice divertimento, chi nella speranza di poter vincere il Romics Cosplay Award, durante il quale saranno fatte anche le selezioni per il World Cosplay Summit di Nagoya del 2020 e l’EuroCosplay di Londra 2020. Insomma, ce n’è per tutti i gusti, e questa è solo la punta dell’iceberg di ciò che Romics si sta preparando ad offrire.

Per poter consultare il programma completo con tutti gli ospiti basterà andare sul sito ufficiale, e prepararsi per quella che promette di essere un’edizione esplosiva.

Antea Ruggero