Roma Motodays 2019: la festa delle due ruote sta per cominciare

L’undicesima edizione di Roma Motodays si prepara ad andare in scena in Fiera Roma nel lungo weekend che inizierà giovedì 7 marzo e si concluderà domenica 10. Quattro giorni intensi di attività e di eventi dedicati agli appassionati delle due ruote motorizzate, che nel grande ‘contenitore’ di Roma Motodays potranno trovare il motociclismo in tutte le sue declinazioni: dalle novità di gamma, che si possono anche provare con la Riding Experience, alle special, dalle moto storiche alle sportive e off-road che hanno siglato imprese importanti come la vittoria dell’estenuante Dakar. E poi, personaggi, incontri, dibattiti, premiazioni, presentazioni, spettacoli nelle aree esterne e quest’anno persino la prima tappa di un trofeo nazionale.

CARL FOGARTY TESTIMONIAL

Per l’undicesima edizione di Roma Motodays il testimonial d’eccezione arriva dalla Gran Bretagna: nei padiglioni di Fiera Roma ci sarà il leggendario Carl ‘King’ Fogarty, sette volte campione del mondo.

‘Foggy’, infatti, si è laureato quattro volte campione del mondo della Superbike dopo aver vinto tre volte il famigerato Tourist Trophy all’Isola di Man, dal 1988 al 1990. Vincitore di ben 59 gare in sella alla Ducati 916 e 996, Fogarty ha conquistato i suoi allori in Superbike nel 1994, 1995, 1998 e 1999 e si è ritirato nel 2000, a soli 35 anni, a causa di un rovinoso incidente che gli ha compromesso la mobilità del braccio sinistro. Da allora si è dedicato sporadicamente all’attività di team manager, ma è rimasto indimenticato nel cuore degli appassionati per il suo stile vincente per i suoi ‘occhi di tigre’. Attualmente Fogarty è brand ambassador e consulente del marchio CCM Motorcycles e ha sviluppato una ‘Foggy Edition’ in versione limitata di 300 esemplari della Spitfire. Carl Fogarty sarà in Fiera Roma nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato.

TONY CAIROLI

Fresco vincitore per l’undicesima volta degli Internazionali d’Italia di Motocross, Tony Cairoli sarà presente a Roma Motodays. Il nove volte campione del mondo arriverà in Fiera Roma direttamente dalla pista di Neuquen, in Patagonia, teatro della prima sfida iridata della stagione, che andrà in scena proprio nel weekend precedente. Con la sua proverbiale disponibilità, Tony Cairoli incontrerà il pubblico di Roma Motodays, firmerà autografi e risponderà alle loro domande nelle giornate di sabato e domenica. In esposizione anche la sua moto.

LE CASE E LE PROVE

Continua a crescere il numero delle Case presenti all’undicesima edizione di Roma Motodays: al momento hanno confermato la loro presenza Askoll, Benelli, BMW, Ducati, Harley-Davidson, Honda, Husqvarna, Indian, KTM, Kymco, Mondial Moto, Moto Morini, Royal Enfield, Suzuki e Triumph.

Harley-Davidson ha confermato il palcoscenico di Roma Motodays per svelare il vincitore del suo contest unico al mondo, The Battle of the King, che premia la migliore special fra le centinaia realizzate dalle sue concessionarie in tutto il mondo.

Roma Motodays si svolge tradizionalmente in marzo, ovvero quando la bella stagione comincia ad essere nell’aria, e con essa la voglia di muoversi in sella alle due ruote motorizzate. E’ il momento migliore per fare un giro d’orizzonte sul panorama del mercato. Ed è per questo che le Case produttrici saranno presenti con tutte le novità del 2019 che, come sempre, si potranno provare con la Riding Experience, attività peculiare di Roma Motodays. L’iniziativa consente, infatti, di provare le novità con il personale delle Case partecipanti, su un tracciato fuori dalla Fiera di circa 15/20 km, consentendo di saggiare accelerazione, frenata e tenuta di strada pur rispettando la sicurezza e le norme del codice stradale.

Con le sue oltre 1000 prove su strada ad edizione, la Riding Experience si è confermata anno dopo anno sempre più richiesta dalle Case e sempre più desiderata dagli amanti delle due ruote.