Il Qatar che non ti aspetti

Lo skyline di Doha è in continua evoluzione: nuovi musei, complessi residenziali, business tower, modernissime infrastrutture trovano la giusta collocazione in questa dinamica città, la più ricca del Qatar, definendone l’orizzonte

Gli appassionati di architettura, e non solo, saranno affascinati dai tanti edifici della capitale del Qatar che, con forme tradizionali, unite a elementi di design innovativo, creano un paesaggio urbano armonioso, accattivante e moderno.

Pur mantenendo un buon equilibrio tra innovazione e tradizione, la città si sta trasformando in maniera rapidissima, e anche la sua architettura e i suoi edifici stanno regalando a Doha un “profilo” degno delle varie New York, Londra, e altre grandi città del mondo. Lo stile, il lusso e l’eleganza sono sicuramente tra i tratti distintivi di questa città, aspetti che si ritrovano anche nella costruzione di grattacieli, musei, impianti sportivi ed edifici vari che negli ultimi decenni stanno sorgendo a Doha con grande velocità. Proprio dell’aspetto architettonico, ed estetico, della città, andremo a parlare nelle prossime righe. In una delle capitali del lusso e del mare, ecco alcune opere firmate da architetti di fama internazionale che hanno lasciato il personale autografo su uno dei centri più moderni al mondo. Tra una passeggiata a Katara Cultural Village dunque, una visita al The Pearl Qatar e lo shopping al caratteristico suq, ecco gli edifici che disegnano lo skyline di Doha e che non potrete non notare.

Sheraton Grand Doha Resort & Convention Hotel (1982)

Realizzato da William L. Pereira Associates, l’hotel è uno dei punti di riferimento della città. La sua forma a piramide lo rende unico, tanto da esser diventato la prima icona moderna di Doha, segnando l’inizio della rapida crescita turistica del Qatar. Il progetto architettonico dell’edificio si basa su una struttura in acciaio e su unità prefabbricate sospese collegate al nucleo principale. Conosciuto come la “Piramide del Golfo” per la sua architettura unica, questo hotel occupa una posizione privilegiata nella zona West Bay di Doha. Lo Sheraton Grand Doha è stata una pietra miliare nella storia del Qatar e un punto di riferimento popolare sin dai primi anni ’80.

The Aspire Tower (2007)

Di Hadi Simaan, la torre è stata realizzata per ospitare la simbolica fiamma dei Giochi Asiatici del 2006. Con i suoi 300 metri di altezza è la struttura più alta del Qatar, dominando incontrastata lo skyline della città. Situata presso l’Aspire Zone – un complesso polifunzionale dedicato a sport, intrattenimento e shopping – la torre ospita The Torch Doha, un hotel a cinque stelle che dispone di una piscina esterna al 19° piano affacciata sullo skyline, il Torch Tea Garden al 21° piano con vista su Aspire Park, e al 47° piano un ristorante girevole a 360 gradi con un’incredibile terrazza panoramica sulla città.

Museum of Islamic Art (2008)

Negli anni ’80, I. M. Pei fu dissuaso dall’andare in pensione per intraprendere il progetto di realizzazione del Museo d’Arte Islamica (MIA), uno dei più affascinanti musei della città. Il risultato è uno splendido edificio influenzato dall’antica architettura islamica con un design unico e moderno, che risalta con il suo bianco nell’azzurro del mare e del cielo che gli fanno da cornice. Sede di una collezione che comprende 14 secoli di arte islamica, il museo sorge su un’isola collegata alla terraferma, e offre ai visitatori effetti cromatici spettacolari dati dal gioco della luce del sole e dal riflesso dell’acqua sulle sue facciate. Sul lato nord, la parete di vetro offre una vista panoramica del Golfo e della zona di West Bay.

Qatar National Convention Centre (2011)

Di Arata Isozaki, il Qatar National Convention Centre (QNCC) si ispira all’albero del sidro. Linee morbide, forme ondulate, effetto dinamico: il centro è un perfetto risultato del mix di natura e design contemporaneo. Il tetto del centro congressi, infatti, è sorretto da gigantesche colonne d’acciaio a forma di ramo che creano l’illusione di due alberi adiacenti alla grande facciata rettangolare in vetro. Il QNCC è uno dei centri espositivi più sofisticati al mondo e dispone di spazi per meeting, una sala conferenze polivalente da 4.000 posti, un teatro da 2.300 posti e 3 auditorium.

Burj Qatar Tower (2012)

La sua forma cilindrica distintiva è elegante e inconfondibile. Questa torre di 46 piani, realizzata da Jean Nuovel, situata in uno dei più importanti quartieri degli affari di Doha, si affaccia sul Golfo e offre spazi per uffici, un ristorante con vista panoramica e una residenza. L’edificio può essere facilmente individuato tra le altre strutture di Doha, grazie alla posizione sul lungomare e alla forma unica della torre. La Burj Qatar Tower, vincitrice di numerosi premi, aggiunge una presenza al tempo stesso importante, autoritaria e sottile al paesaggio urbano di Doha.

Qatar National Library (2018)

La biblioteca nazionale del Qatar, progettata da Rem Koolhaas, presenta una tipica forma di diamante ed è costituita da un unico open space per ospitare comodamente persone ed oltre un milione di libri. I carrelli dell’edificio, sollevati da terra, sono progettati per creare tre corridoi di scaffali di libri. Con una lunghezza di 138m, l’edificio si estende su una superficie di 42.000m2 e funge da biblioteca accademica pubblica e nazionale. Oltre a migliaia di libri, la struttura ospita un bar, un ristorante, un centro multimediale, un’area relax, una biblioteca per bambini, un museo e un ponte lungo 120 metri che, attraversando tutto l’edificio, collega simbolicamente il patrimonio storico del Qatar con il suo futuro.