Tutto pronto per l’edizione numero 10 dell’Italian Movie Award

E’ un traguardo importante quello a cui giunge quest’anno l’ITALIAN MOVIE AWARD ® Festival Internazionale del Cinema, festival ideato e diretto dal giovane regista Carlo Fumo che nel 2018 festeggia il suo decimo anniversario e che si svolgerà a Pompei nel parco naturale La Cartiera -ribattezzato per l’occasione Italian Movie Arena- dal 29 luglio al 6 agosto 2018. La manifestazione, cresciuta sempre più negli anni, è diventata un appuntamento culturale prestigioso nel panorama nazionale, anche grazie alla presenza di grandi personalità dello spettacolo che vi hanno partecipato, ed è considerata uno tra i più importanti premi di cinema riconosciuti all’estero. Tema della X edizione è il FUTURO. Il direttore Carlo Fumo ha motivato la scelta con queste parole: “Il nostro sguardo sarà rivolto alle generazioni, a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni, perché gli insegnamenti di oggi rappresentano le scelte e le azioni del domani”.

Il fondatore del festival Carlo Fumo con il presentatore di questa edizione, Luca Abete

Cinque le sezioni in concorso: miglior lungometraggio, miglior cortometraggio, miglior documentario, miglior opera prima e miglior film d’animazione. L’edizione 2018 porterà una svolta innovativa alle modalità di selezione e premiazione grazie all’introduzione di una Jury Roots, composta dalle più importanti comunità di cittadini di origini italiane all’estero, chiamata a sancire, tra le migliori opere italiane distribuite all’estero nominate dalla Giuria Accademica, il vincitore della sezione miglior lungometraggio. Quattro i parametri di scelta: premi vinti e nomination all’estero, numero di proiezioni e/o entità della distribuzione all’estero, partecipazione a festival e rassegne all’estero e valore internazionale dell’opera (produzione, cast, sceneggiatura, location). Grazie al premio estero, il festival per il primo anno non termina a Pompei, ma prosegue negli Stati Uniti con la cerimonia di premiazione a New York presso il prestigioso Paley Center For Media di Manhattan il 10 dicembre 2018, con il patrocinio delle Nazioni Unite attraverso il festival Plural+ dell’agenzia UNAOC (United Nations Alliance Of Civilization). Il festival si completa con numerosi eventi collaterali, tra cui l’Italian Movie Master, un percorso formativo cinematografico grazie al quale 150 giovani studenti e appassionati potranno seguire gratuitamente lezioni svolte da esperti del settore. 8 giorni suddivisi tra incontri, lezioni, utilizzo di attrezzature tecniche e proiezioni. I partecipanti ammessi formano la Student Jury che ha il compito di visionare e votare i corti in concorso nella sezione Short Social World Competition 2018, presieduta dal giornalista Paolo Chiariello. La magia del cinema è ravvivata dalle proiezioni di film fuori concorso e dai molti ospiti attesi che si raccontano al pubblico durante gli incontri, anche quest’anno condotti e moderati dallo storico presentatore del festival Luca Abete.

Il programma del festival si arricchisce di proiezioni e nomi che hanno reso unica e speciale l’ultima stagione cinematografica. Hanno confermato la loro presenza Giampaolo Morelli, protagonista del pluripremiato Ammore e malavita dei Manetti Bros; Alessandro Borghi per il film Fortunata di Sergio Castellitto; Carolina Crescentini tra le interpreti femminili dell’ultimo successo corale di Gabriele Muccino, A casa tutti bene; Edoardo Leo per la commedia Io c’è di Alessandro Aronadio; Frank Matano,protagonista di Tonno spiaggiato con il regista Matteo Martinez. Ai nomi sopracitati si aggiungono Massimiliano Gallo, con il film Nato a Casal di Principe; Fabio Fulcoche parteciperà in veste di regista del film Il crimine non va in pensione e Valerio Attanasio, regista di Il tuttofare.