Premio Strega 2019: i nomi dei candidati finalisti

Sono stati resi noti i nomi dei 12 finalisti della LXXIII edizione del Premio Strega che verrà assegnato il prossimo 4 luglio.

Il Comitato direttivo del Premio – composto da Pietro Abate, Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Ernesto Ferrero, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco (presidente), Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine – ha selezionato la dozzina tra i cinquantasette titoli di narrativa proposti quest’anno dagli Amici della domenica, il gruppo storico della giuria. Questi sono i dodici libri in gara, annunciati oggi nella conferenza stampa che ha avuto luogo a “Libri Come – Festa del Libro e della Lettura” a Roma:

Valerio Aiolli, Nero ananas (Voland), proposto da Luca Formenton;

Paola Cereda, Quella metà di noi (Perrone), proposto da Elisabetta Mondello;

Benedetta Cibrario, Il rumore del mondo (Mondadori), proposto da Giorgio Ficara;

Mauro Covacich, Di chi è questo cuore (La nave di Teseo), proposto da Loredana Lipperini;

Claudia Durastanti, La straniera (La nave di Teseo), proposto da Furio Colombo;

Pier Paolo Giannubilo, Il risolutore (Rizzoli), proposto da Ferruccio Parazzoli;

Marina Mander, L’età straniera (Marsilio), proposto da Benedetta Tobagi;

Eleonora Marangoni, Lux (Neri Pozza), proposto da Sandra Petrignani;

Cristina Marconi, Città irreale (Ponte alle Grazie), proposto da Masolino d’Amico;

Marco Missiroli, Fedeltà (Einaudi), proposto da Sandro Veronesi;

Antonio Scurati, M. Il figlio del secolo (Bompiani), proposto da Francesco Piccolo;

Nadia Terranova, Addio fantasmi (Einaudi), proposto da Pierluigi Battista.

I libri candidati saranno ora votati da una giuria composta da un totale di 660 votanti tra giurati italiani e esteri. Esprimeranno le loro preferenze anche 20 Istituti italiani di cultura e 40 lettori selezionati, oltre ai voti di collettivi di biblioteche, università e circoli di lettura.