Pasqua: le 5 migliori mete europee low cost e last minute

Atene, Grecia – 78€

Dopo Braga, Atene risulta tra le meno care, con un prezzo a notte che si aggira sui 78€. Chi vuole prenotare, però, dovrà sbrigarsi: infatti, soltanto il 23% degli appartamenti è disponibile.

Tradizione: In Grecia la Pasqua ortodossa è la festività più sentita di tutto l’anno e cade esattamente una settimana dopo la nostra, l’8 aprile, anche se i festeggiamenti iniziano ad intensificarsi già dal giovedì prima di Pasqua. Per tradizione si dipingono le uova di rosso, in tutte le città greche, comprese le isole, e la domenica si prepara l’agnello allo spiedo (ovelias), mentre per le strade la gente canta e balla.

Dove andare: Le bellissime rovine greche sono ovviamente un must per chi si trova ad Atene per la prima volta, ma dopo un po’ di storia, una buona idea è fermarsi a Glifada, il comune più mondano di Atene, conosciuto anche come la Beverly Hills greca. Qui si possono assaporare specialità tradizionali in ambienti accoglienti e alla mano, tra questi il Tsi Tsi, dove poter assaporare un piatto di agnello con tzatziki. Per chi preferisse un ristorante più elegante, l’Ark è il posto che fa per voi, perfetto anche solo per un aperitivo.

La bellissima zona di confine dell’Alsazia offre paesaggi caratteristici e indimenticabili, tra questi la città di Colmar, a 97€ a notte. Ancora il 28% di disponibilità di case vacanze.

Tradizione: In tutta la Francia la Pasqua è la festività più importante dopo il Natale e ci sono tradizioni anche molto particolari, tra cui quella delle cloches volants. Le campane, che suonano tutto l’anno, nel periodo di Pasqua “mettono le ali e volano verso Roma” per essere benedette dal Papa. Nel viaggio di ritorno, portano con sé uova di cioccolato per i bimbi più bravi ed inizia una vera e propria caccia alle uova. Uno dei posti più belli dove festeggiare la Pasqua in Francia è proprio il territorio di confine dell’Alsazia-Lorena, con le sue strade colorate e decorate per l’occasione. Nella città di Colmar, ad esempio, due mercatini di Pasqua aspettano di essere scoperti nelle piazze principali della città, Place des Dominicains e Place de l’Ancienne Douane.

Dove andare: Le stradine e l’architettura caratteristica di Colmar offrono un panorama stupendo per chi visita la città. Oltre ad essere particolarmente bella, Colmar fa anche parte della famosissima Route des Vins, lunga 170 km, che percorre i vigneti più belli dell’Alsazia. Una degustazione di vini è decisamente d’obbligo nella capitale dei vini d’Alsazia, magari accompagnata da un bel piatto di choucroute. A soli venti minuti da Colmar, ad esempio, la cantina Joseph Cattin aspetta chiunque desideri degustare un buon calice di vino su una terrazza con vista panoramica.