No alla povert !

Ricorre oggi la “Giornata mondiale per il rifiuto della miseria”. Riconosciuta dall’ONU nel 1992, questo evento fu celebrato per la prima volta il 17 ottobre 1987 a Parigi, quando centomila difensori dei diritti umani di ogni paese, condizione e origine, si riunirono sul Sagrato dei Diritti dell’Uomo, al Trocadero su iniziativa di padre Joseph Wresinski, fondatore del “Movimento Internazionale ATD – Quarto Mondo”.

 

La causa di beatificazione di Padre Joseph è stata aperta il 19 marzo del 1997 e ancora non si è conclusa, ma il suo messaggio non è stato dimenticato: “…dove gli uomini sono condannati a vivere nella miseria, i diritti dell’uomo sono violati. Unirsi per farli rispettare è un dovere sacro”.
Tale celebrazione rappresenta l’occasione per festeggiare nel 2009 il ventesimo anniversario della Convenzione dei diritti del bambino e prevede una celebrazione congiunta del 17 ottobre tra Unicef ed ATD - Quarto Mondo.

 

La manifestazione a Roma sarà inaugurata dall’Ambasciatore di Francia in Italia, Jean-Marc de La Sablière, da rappresentanti del Governo italiano, dello Stato del Vaticano e di alcune organizzazioni internazionali. L’attenzione verterà sulla situazione in Italia, con la partecipazione dei responsabili di diverse associazioni che operano direttamente nel campo del volontariato e del contrasto della povertà, con particolare riferimento alla povertà dei minori.
Per aderire alla “Giornata mondiale per il rifiuto della povertà” e manifestare il proprio impegno nella lotta alla povertà, si può firmare on line la “Dichirazione di solidarietà” http://www.oct17.org/Contate-anche-su-di-me.html
 

 

Sara Macinante