Modigliani protagonista a Londra: le sue opere come non l’avete mai viste

Amedeo Mogliani protagonista a Londra al Tate Museum. Le opere dell’artista sono esposte nella capitale inglese e, oltre alla mostra, i visitatori potranno beneficiare di un’esclusiva esperienza interattiva grazie alla realtà virtuale. Accanto ai dipinti dell’autore italiano infatti verrà per la prima volta resa disponibile la possibilità di entrare “fisicamente” all’interno non solo dello studio parigino di Modigliani, ma anche nella Parigi dei primi anni del 1900. “The Ocher Atelier”, così è stata denominata la prima esperienza virtuale che abbraccia tecnologia ed arte promossa da HTC Vive.

Accanto a questa possibilità protagonista ovviamente la mostra sull’artista nato a Livorno ma che ha realizzato la maggior parte delle sue opere nell’atelier parigino. Famosi quanto discussi i suoi nudi, esposti al Tate, che furono censurati sia dalla polizia che dalla critica contemporanea. Uno stile quello di Modigliani che si differenziò dalle correnti artistiche dei primi anni del ‘900, uno stile (ed in particolar modo dei soggetti) che furono ampiamente apprezzati solo dopo la sua prematura scomparsa avvenuta a 35 anni.

La mostra a lui dedicata a Londra è quella più completa sulla sua opera mai esposta in Gran Bretagna: oltre ai nudi infatti sono presenti anche i ritratti che Modigliani fece di numerosi suoi amici ed artisti, tra i quali Pablo Picasso, Constantin Brâncuși, Juan Gris e Diego Rivera. In mostra anche le sculture dell’artista toscano, opere meno note ma che completano la collezione del Modigliani.

La mostra è aperta dal 23 novembre al 2 aprile. I biglietti per visitare la retrospettiva sono disponibili online sul sito ufficiale della Tate Modern al prezzo di £ 19.70.