“Matrimonio” in tutte le lingue del mondo

Perché sempre più stranieri decidono di sposarsi in Italia?
L’italia è un paese meraviglioso con un clima buono e dove si mangia bene, e rappresenta il lusso attraverso i marchi di alta moda. Il motivo per cui molti decidono di sposarsi qua è quello di differenziarsi. Chi fa questa scelta sono persone con una buona disponibilità economica e, parlando dei cinesi, soprattutto i millenials: ragazzi molto giovani e benestanti che vogliono rompere con le tradizioni del passato. L’Italia è il paese del cibo, oggi vanno molto di moda i matrimoni eno gastronomici, molti li organizziamo anche all’interno dei vigneti. Il nostro Paese ha molto da offrire ma purtroppo a volte non sa proporsi nel modo giusto.

Secondo lei, qual è la formula per un matrimonio perfetto?
I matrimoni, sia italiani che stranieri, sono ormai eventi che si programmano molto tempo prima e quindi c’è tutto il tempo di organizzare bene e di scegliere i giusti fornitori: il catering così come il fiorista o la location possono fare la differenza. Avere già un database ricco di fornitori validi è fondamentale ma quello che può fare veramente la differenza è la capacità di problem solving. Un matrimonio può essere organizzato nei minimi dettagli ma l’imprevisto c’è quasi sempre e bisogna saperlo risolvere. Nei nostri corsi abbiamo anche introdotto una parte dedicata alla psicologia dove abbiamo dato suggerimenti sulla gestione delle emozioni in cui insegniamo a mediare tra la parte emozionale e quella pratica risolvendo il problema.

L’aspetto più gratificante nel fare questa professione?
E’ innanzitutto la riuscita dell’evento, vedere gli sposi felici. Il matrimonio a differenza di un normale viaggio turistico ha una differenza che è la parte emozionale e questa è importante per tutti. Bisogna capire come cambiano le emozioni: sono diversi per esempio i fattori che possono emozionare un cinese da un italiano. Io nell’organizzazione aggiungo sempre la parte emozionale e l’aspetto più gratificante è quando gli sposi sono soddisfatti.

Vi espanderete presto in nuovi mercati?
Per il momento siamo ben focalizzati sulla Cina perché siamo i primi in questo campo (ad oggi sono l’unica Wedding Planner italiana sinologa) e cavalchiamo la tendenza. Con i progetti di wedding travel coordinator ci stiamo ampliando verso il mercato anglosassone, indiano e russo. Stiamo collaborando con figure analoghe alla mia ma specializzate nei mercati di riferimento per poterci ampliare e dare un’offerta maggiore.

Per ulteriori info visitate il sito ufficiale .