Magnum sul set, il cinema visto dai grandi fotografi

Il Museo Nazionale del Cinema fino al 25 settembre 2011 ospita la mostra Magnum sul Set. Il “Cinema visto dai grandi fotografi”, un viaggio in 135 immagini nella storia del rapporto privilegiato che i fotografi della più grande agenzia del mondo hanno intrattenuto con il cinema, a cominciare dal secondo dopoguerra.

La mostra, collocata come di consueto nella suggestiva Aula del Tempio
del Museo Nazionale del Cinema, è arricchita da una videoinstallazione che proietta in loop sette cortometraggi, ideati e realizzati da Francesco Pistoi e Alessandro Tannoya per SuperleggeraRecord, accompagnati da una colonna sonora composta appositamente da Francesco Pistoi e Pier Paolo Peretti Griva. I video rappresentano un contributo di particolare suggestione visiva che intende documentare il lavoro dei fotografi Magnum sul set di numerosi altri film.

La cancellata esterna della Mole Antonelliana ospita invece trenta scatti di attori e attrici riprese in sequenze di danza. Sono immagini di particolare levità, scelte fra le migliaia realizzate nel corso degli anni dai fotografi dell’agenzia, spesso favoriti da una rapporto personale che li lega a questa o quella star, talvolta destinato a sfociare in rapporti d’amicizia di lunga durata.

La Magnum è una delle più prestigiose agenzie
fotografiche del mondo, fondata nel 1947 da Robert Capa con la complicità di Henri Cartier-Bresson, David "Chim" Seymour e George Rodger, non appena dismessi i panni del reporter di guerra che li resero famosi. A completamento della mostra, un catalogo edito da Silvana Editrice.

Museo Nazionale del Cinema
Mole Antonelliana, Torino
Fino al 25 settembre 2011