Le isole Seychelles: tutto ?un altro mondo ?

 

Anse Lazio- Gerard Larose
 
 
Da quando questo arcipelago di isole splendenti occupò per la prima volta il suo angolo remoto nell’Oceano Indiano occidentale, 75 milioni di anni fa, non ha mai smesso di presentarsi come un vero e proprio santuario naturale e incontaminato.
Ad attendere il visitatore, oggi, ben 115 isole con spiagge mozzafiato famose in tutto il mondo, sabbia soffice come borotalco e un clima perfetto: un sogno che diventa realtà per il viaggiatore moderno, stanco di vacanze ordinarie e banali, ma desideroso di evadere e sperimentare l’eccellenza, lontano da esperienze preconfezionate, frenetiche e mondane.
Due tipologie di isole, quelle granitiche ‘Interne’ situate intorno alle isole principali di Mahé, Praslin e La Digue, le cui verdeggianti cime si innalzano da foreste vergini e spiagge immacolate, e quelle ‘Esterne’, una scintillante varietà di isole coralline piatte e poco frequentate dall’uomo che si estendono ad occidente verso la costa dell’Africa. 
Un’ Arca di Noè in miniatura che ospita alcune delle più rare e sorprendenti specie di flora e fauna del pianeta: ogni isola ha la sua particolare topografia, il suo carattere ed il suo ecosistema, ogni isola è un universo unico.
 
Abitate da circa 250 anni, le Seychelles possiedono una bellezza naturale leggendaria, protetta da severe leggi sulla conservazione che hanno fatto sì che quasi la metà delle terre emerse che costituiscono l’arcipelago fossero preservate dalla denominazione di parco marino o riserva naturale.
L’arcipelago ospita, inoltre, due siti del patrimonio mondiale UNESCO: la leggendaria Vallée de Mai dove, su antiche palme in una valle nascosta, cresce il misterioso frutto del Coco de Mer, dalla sensuale forma di bacino femminile, e Aldabra, l’atollo corallino emerso più grande al mondo.
Contrasti emozionanti tra rocce granitiche oceaniche incredibilmente levigate che emergono dall’oceano color cobalto, barriere coralline ricche di vita marina, lussureggianti foreste primordiali, spettacolari colonie di uccelli marini e romantiche spiagge deserte: diversità, autenticità e purezza sono le parole chiave di un mondo rimasto incredibilmente invariato nel corso dei millenni e le cui caratteristiche sono gli ingredienti per una vacanza unica e per un’esperienza senza eguali immersi nella natura più pura.
 
Una vera mecca per naturalisti, ornitologi ed eco-turisti, celebre per le sue spiagge ritenute tra le più belle al mondo, ma anche per le molte attrazioni naturali e culturali degne di nota, da vedere ed esplorare sia attraverso escursioni guidate, in particolar modo per apprezzare alcune delle specie più rare della flora e della fauna locale, sia semplicemente noleggiando un’automobile o in bus. 
Coral & fish- Tony Baskeyfield
 
Durante queste visite, è possibile apprezzare i diversi monumenti nazionali, le graziose case creole, gli atelier e le gallerie d’arte, dilettarsi nel cuore delle riserve naturali e dei parchi marini,  avventurarsi lungo vari sentieri per una passeggiata nella natura lussureggiante. 
Alcune aree a tema sono molto apprezzate dalle famiglie, che possono, ad esempio, divertirsi a scoprire il mondo dei pirati del XVII secolo.
La vita notturna non è da meno, grazie alla vasta scelta di casinò, cinema, club, bar e ristoranti di ottima qualità, in cui è possibile sperimentare la cucina locale, i piatti della tradizione creola, la raffinata cucina di chef stellati, sorseggiare un drink esotico con scenari d’incanto oppure lasciarsi coinvolgere dai numerosi eventi e festival organizzati in ogni stagione.
Durante tutto l’anno, la destinazione è molto propizia alla navigazione intorno alle isole, il miglior mezzo per scoprire la straordinaria diversità del litorale: con la maggior parte delle mete situate fuori dalla zona interessata dai cicloni, le Seychelles permettono di solcare le loro acque calme quotidianamente, gli ammaraggi sono sicuri, le distanze di navigazione tutt’altro che impervie, insomma, una vacanza in barca a vela, catamarano o yacht è più che consigliata per chiunque voglia scoprire gli angoli più nascosti e le baie più incontaminate dell’arcipelago.
Per delle vacanze dinamiche, inoltre, non c’è niente di meglio dello sport. Le immersioni per scoprire una brulicante vita marina, la pesca nelle acque tra le più ricche al mondo, gli sport nautici come il surf o il kayak sono certamente attività da non perdere alle Seychelles, ma si possono anche praticare il trekking nelle foreste vergini, il golf, la bicicletta e persino l’equitazione.
Per gli appassionati di cultura locale ci sono, poi, numerose gallerie d’arte dove scoprire la varietà e  l’unicità dei mezzi di espressione artistica delle Seychelles, attraverso pitture, sculture, vetri colorati, oggetti artigianali, incisioni e pitture su tessuti.
In queste remote isole si può vivere un’esperienza unica, grazie anche alla rassicurante armonia e alla calorosa accoglienza della società multietnica seychellese, che ancora vive a stretto contatto con le proprie radici.  La cultura delle Seychelles, riflessa nella musica e nelle danze, nell’architettura e nella gastronomia, è lo specchio fedele delle armoniose radici multietniche della tranquilla, ma al tempo stesso vibrante, società composta da persone provenienti da tutto il mondo: Europa, Africa e Asia si sono qui unite dolcemente e pacificamente, dando vita alla variopinta storia di un popolo  che ha fatto della quiete e dell’armonia un vero e proprio stile di vita.
 
Un viaggio alle Seychelles è senza dubbio un viaggio indimenticabile, una straordinaria possibilità di visitare diverse isole, alla scoperta di una natura unica al mondo, di un’offerta turistica di primo livello e di una vasta scelta di attività, saltando da un’isola all’altra, il luogo perfetto per fare tutto o assolutamente niente: a voi la scelta!
 
Per info: www.seychelles.travel
Foto home: "Grande Soeur" – Raymond Sahuquet
 
Martina Morelli