La regina delle Dolomiti scopre Audi

 

In occasione del Cortina Polo Summer Party, Audi ha presentato agli oltre 500 ospiti del prestigioso evento il nuovo modello di Audi A7 Sportback. La casa automobilistica tedesca - sponsor della località per l’intero 2011 con l’Audi Palace e partner storico del Cortina Winter Polo - non poteva scegliere cornice più suggestiva: un prato gremito di ospiti in abito tirolese con vista sulla Tofana di Rozes. Esempio perfetto di quanto, nella valle ampezzana, territorio, qualità, storia delle autovetture e sviluppo turistico siano realtà indissolubilmente legate.

A rendere ancora più scenografica la presentazione della nuova coupè a quattro ruote, uno speciale allestimento firmato dall’architetto Ferruccio Montanari. «Per la realizzazione dell’allestimento ho tratto ispirazione dalle due eccellenze protagoniste dell’evento: il brand automobilistico da una parte e Cortina dall’altra - spiega - cercando la perfetta calibrazione degli elementi e la corretta contestualizzazione nell’ambiente circostante». Nascono così le grandi balle di fieno posizionate a ricordare il logo Audi. Di paternità dell’architetto Montanari anche le speciali mazze da Polo in formato maxi, che hanno incuriosito tutti gli ospiti del pic-nic. Esemplari unici, realizzati da Legnolandia, alti oltre 6 metri.

 

La speciale festa di fine estate in costume tradizionale, nata da un’idea di Maurizio Zuliani, presidente del Polo Gold Cup, dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, ha nuovamente trasportato Cortina a tempi che non aveva dimenticato, i mitici anni Sessanta animati dai ricevimenti di Marta Marzotto e Ascanio Palchetti.

Tra gli ospiti della manifestazione, Paolo Scaroni, AD Eni, Antonello Perricone, AD Rcs, l’ex presidente di Audi Antonio Cerlenizza con il direttore marketing Michele Migliorini, il patron di Salmoiraghi & Viganò Dino Tabacchi, Paolo Barilla, Francesco Ponzellini, Nicola e Donatella Cristiani, Pierluigi e Marina Draghi.

Grande imprenditoria ma anche grande cultura grazie alla presenza di Jas Gawronsky, del conduttore di Linea verde Massimiliano Ossini, il direttore di Monsieur Franz Botrè, Iole Cisnetto di Cortina InConTra, l’artista Renato Missaglia e l’intramontabile Rolly Marchi. Senza dimenticare la nobiltà proveniente da tutta Italia, da Ghilla Di Canossa a Luigi Baldini Baldovinetti, la marchesa Etta Carignani, Maddalena Mayneri, il conte Giancamillo di Custoza, Donatella e Camilla De Sanctis, Carlo Marcati, i principi di Torlonia, i conti di Lampertico, Veronica Sassoli de Bianchi, Rosanna Donà delle Rose.

 

La nuova Audi

Forme puristiche e linee inequivocabili, quelle del design della nuova Audi A7 Sportback.

Un look potente e vigoroso dalla grande forza stilistica: il profilo inconfondibile enfatizza con entusiasmo il carattere emozionale della vettura, tipico di un classico coupé a due porte dalla decisa tensione visiva. Un aspetto audace e, all’interno, un incontro di emozione e funzionalità. Ulteriore caratteristica, la coerenza. L’eleganza del design esterno è riproposta uniformemente all’interno dell’automobile. L’abitacolo è interamente orientato al conducente: la console centrale sembra rivolgersi al pilota, mentre gli strumenti sono posizionati logicamente ed ergonomicamente. Seducenti inserti in materiali pregiati accentuano lo stile degli interni. Per quanto riguarda la meccanica, obiettivo della Sportback Concept è il contenimento dei consumi per garantite emissioni ridottissime. Un’attenta scelta dei materiali porta infine a un peso contenuto, mentre non mancano all’appello alcuni tratti distintivi del marchio dai quattro cerchi, come la trazione integrale Quattro e il cambio automatico a sette rapporto S-Tronic.

 

a cura della redazione