Il tango, musica della vita. ‘LAS MARIPOSITAS’ in tour tra Italia, Argentina e Francia

Nulla ha il fascino della musica. Uno strumento di comunicazione per la mente e per il cuore. La musica accompagnata al ballo è seduzione, sensualità, è vita.

Entra in contatto con i sentimenti più profondi, mediatori di un movimento che è relazione. E, musica delle musiche, nulla è più del tango.

‘Il tango è l’intimità più segreta. E’ il grido che si innalza nudo’. Così afferma il musicista e compositore argentino Enrique Santos Discépolo.

Mentre il più grande tanguero del mondo, Carlos Gavito, sentiva così il tango: ‘Il tango non è una danza ma un’ossessione. Per il tanguero è una parte della vita come mangiare e dormire. Erotica e appassionata, inquietante e malinconica, che coinvolge non solo il corpo ma anche l’anima’.

Per ‘Las Maripositas’, Quinteto de Tango, nato a Roma come ‘duo’ nel 2011, è un progetto musicale per raccontare il tango argentino tutto ‘al femminile’.

Gli aspetti più raffinati e sensuali emergono, nel repertorio musicale, in una selezione di splendidi brani composti da donne, o resi celebri da grandi voci femminili. Brani di cui la donna è protagonista, alma, musa ispiratrice.

A Buenos Aires, ‘Las Maripositas’ (Le farfalle) hanno avuto il privilegio di studiare con grandissimi maestri, quali Nicolás Ledesma, Paulina Fain, Ezequiel Mantega, Patricia Andrade, Eliana Sosa.

Las Maripositas

Attualmente sono cinque le donne del Gruppo: Fabiana Avoli (pianoforte), Monica Tenev (flauto e bandoneón) Daria Rossi Poisa (violoncello), Flavia Ostini (contrabbasso), Valentina Paiella (voce).

Un ensemble elegante e di forte impatto che seduce con melodie delicate e atmosfere intense, ritmi incalzanti e momenti di ironia, portando l’ascoltatore a riconoscere il lato ‘femminile’ del tango. Una gamma espressiva che abbraccia le sonorità più intense che si alternano ad atmosfere rarefatte.

Tanti gli eventi di successo per ‘Las Maripositas’, attraverso una densa attività in milonghe, teatri e sale concerto, in Italia e all’estero: l’apertura, come gruppo italiano, del concerto di una tra le più prestigiose orchestre argentine, la ‘Misteriosa Buenos Aires’, organizzato a Milano dall’Associazione ‘El Candil’ e poi la XV edizione del FIABA Day, a Roma, a favore della Onlus ‘Rayado de Rosa’ ed il ‘Caffeina Festival’ di Viterbo per conto della ‘Golden Tango’.

Tra le rassegne, la ‘XIX Festa Europea della Musica’ presso l’Auditorium dell’Ara Pacis, patrocinata dalla UE, e la ‘XIX Festa per la Cultura’ promossa dall’Associazione ‘Controchiave’.

In Argentina, nelle città di Buenos Aires e La Plata, ‘Las Marapositas’ si esibiscono presso Bendita Milonga, Teatro Abre, La Musetta e in occasione della serata di chiusura del ‘XV Festival Internacional de Cine por los Derechos Humanos’.

Dal 2017, il Gruppo è di scena a Parigi per la rassegna ‘Les Grands Concerts de Saint Roc’, al ‘Theatre de la Terre’, nella storica milonga La Sordière, presso la milonga El Patio ed è presente per la serata d’avant-première per la IX edizione del ‘Tango Roots Festival’ nel suggestivo Carrau du Temple, nel cuore di Parigi.

In Italia, allo ‘Sperlonga Music Fest’ e, a Roma, sul palco della ‘Festa per la Cultura’ in occasione della XXV edizione, come resident band nella rassegna estiva del Villa Celimontana Jazz Village a Roma, in occasione delle serate dedicate al tango argentino (Celimontango).

Un percorso tra il tango tradizionale e quello contemporaneo che, da febbraio 2019, è disponibile nell’album ‘Bailar, Soñar y Volar’.

Il tango ha un linguaggio segreto, intimo. Quello dell’anima. Per una comunicazione non verbale di cui, forse, avremmo tutti bisogno!

Prossimi incontri da non perdere con ‘Las Maripositas’

– 8 marzo 2020, San Gallen (Zurigo)

– dal 27 al 31 marzo, ‘Theatre de la Terre’, ‘Le Sourdier’, ‘Activitas del Tango’ (Parigi)

– 4 aprile, seconda edizione del Molise Tango Festival (Castelpetroso – IS).

Elvira Frojo