Il futuro delle Staminali

Il professore Qi Zhou Capo scienziato del progetto di ricerca sulla rigenerazione delle cellule staminali della "Chinese Academy of Sciences" di Pechino ha tenuto oggi una conferenza presso l’ambasciata Cinese in Italia, a Roma,  sul futuro della ricerca legata alle staminali.

 

Il prof Qi Zhou è uno tra i più grandi luminari cinesi del settore. Coordina il lavoro di 2800 ricercatori provenienti da 18 istituzioni, con un totale di budget di 100 milioni di euro in 5 anni. Un investimento enorme da parte del Governo Cinese.

 

Davanti ad una platea di giornalisti e studiosi, ha fatto il punto sulle ricerche effettuate fino ad oggi, partendo dal lontano 1948, passando per l’incredibile avventura della pecora Dolly arrivando fino ai giorni nostri, e ai risultati straordinari ottenuti dalla sua equipe, come la creazione di ‘Xiao Xiao‘, in italiano ‘Piccino’, il primo topolino ottenuto in laboratorio usando cellule somatiche di topo ringiovanite, e trasformate in simil-staminali embrionali.

 

Uno studio eccezionale, firmato su ‘Nature‘ dal team di Qi Zhou e di Fanyi Zeng della Shanghai Jiao Tong University, che dimostra, per la prima volta, quello che si può fare con dei fibroblasti ringiovaniti artificialmente e trasformati in cellule ‘bambine’ pluripotenti, proprio come le staminali estratte dagli embrioni.