I Simply Red illuminano Perugia

Mick Hucknall con i Simply Red apre a Perugia, la serata del 12 luglio a Umbria Jazz. Concerto in grande stile per i Simply Red nell’anniversario del 25.mo anno di carriera, in concomitanza con l’uscita di - Holding Back The Years – Picture Box un elegante cofanetto che racchiude la storia dei Simply Red dalla canzone di esordio fino a Oh What a Girl, dell’ultimo Stay.
La scelta di un repertorio di canzoni più lente, specialmente nella prima parte del concerto, ha indotto il pubblico a pensare che forse al “rosso” più famoso del mondo mancasse un po’ di energia, che è comparsa nella seconda parte della perfomance - quando la rockstar ha fatto alzare il pubblico dalle sedie sulle note di “The Right Thing”… allora si, lì, abbiamo visto che persino lui, all’inizio un po’ più sommesso, ha cominciato a godere della serata, del sound e dell’affetto del pubblico.

Anche se ha 49 anni, Mick Hucknall non è poi così “lontano” dall’uomo dai lunghi drads e dal rubino applicato al dente – molto prima che lo facesse Madonna - che saliva e scendeva dal palco di mezzo mondo, ballando senza sosta.
Ottimo l’audio il concerto è stato quasi come ascoltare un CD con arrangiamenti identici e interpretazioni senza sorprese, nonostante la sentita mancanza dei backing vocals femminili. Ancora una volta Perugia ha premiato la performance con un pubblico che ha fatto la differenza, accalcandosi davanti al palco per cantare e ballare le canzoni più scatenate, tanto che i Simply Red sono tornati per il bis due volte, prima con con Stars e poi Money’s too Tight to Mention. Gran finale con “Holding Back the years”, cantato a squarciagola dal pubblico, in omaggio ad una band davvero “blasonata”. Unico neo forse l’impianto luci che ha “sparato” sul pubblico grandi fasci abbaglianti, accecando le prime file. Ma tant’è nessuno è perfetto, nemmeno Mick Hucknall.

 

Kelly Jones

 

(nella foto Mick Hucknall)