Giordania: in cammino per ritrovare il piacere della scoperta

Otto mesi di sole all’anno, attrazioni culturali uniche e di grande fascino, una grande varietà di ambienti naturali facilmente accessibili e praticamente sconosciuti al turismo di massa: la Giordania è questo e molto altro.
Il turismo ecologico e d’avventura si sta ritagliando sempre più spazio nell’offerta di questo paese, grazie a una perfetta combinazione di sicurezza, avventura, strutture confortevoli, alberghi e ristoranti di qualità, diffusi su tutto il territorio, che consentono una pausa golosa tra un’escursione e l’altra. 27311_scenic_view_of_canyon_in_wadi_rum_wadi_rum
Seguire le orme del viaggio dell’imperatore Adriano da nord a sud della Giordania visitando città bibliche e fortezze di legionari alla guida di veicoli 4×4; spingersi sulle rotte di Lawrence d’Arabia a dorso di cammello o di mulo negli altipiani centrali e nei deserti orientali, trascorrendo una settimana in viaggio con soste in accampamenti sempre diversi: queste sono solo alcune delle entusiasmanti esperienze a disposizione del viaggiatore, che può anche decidere di percorrere parte del tragitto lungo i margini del deserto su treni a vapore d’epoca risalenti alla Prima Guerra Mondiale.

Gli amanti della natura possono scegliere, poi, di tuffarsi nei vasti ed emozionanti silenzi del deserto del Wadi Rum, di farsi abbracciare dalle colline boscose della Giordania centrale o di scoprire la depressione della Rift Valley giordana,images dove si trova anche il Mar Morto, la depressione più bassa della Terra. Una delle più grandi avventure acquatiche che è possibile vivere in Giordania consiste nel camminare, scalare e, talvolta, persino guadare o nuotare attraverso la maestosa gola del Wadi Mujib, sulla costa orientale del Mar Morto, per raggiungere un magico specchio d’acqua e una cascata che emergono come un miraggio tra le rupi e gli aridi pendii circostanti.
Il Mar Rosso, risorsa turistica di Aqaba, è sempre caldo, mite e pronto ad accogliere subacquei e appassionati di altri sport acquatici, con una vasta gamma di strutture per la motonautica, le immersioni subacquee, lo snorkeling, la vela, la pesca, il nuoto, lo sci d’acqua, il wind surf o, più semplicemente, per rilassarsi e prendere il sole sulle acque calde e cristalline.
Le frizzanti montagne color porpora che circondano Aqaba sono la destinazione ideale per gli escursionisti alla ricerca di avventu250675423-wadi-rum-beduino-deserto-roccioso-tendare in territori inesplorati.  Il visitatore più audace molto probabilmente scalerà le montagne della Giordania nel Wadi Rum, conquistando scogliere di granito su cui sono ancora visibili iscrizioni risalenti a oltre 5.000 anni fa, o sorvolerà in elicottero o in mongolfiera le cime montuose del Wadi Rum o di Petra.
La Giordania offre anche la possibilità di effettuare voli a vela e affittare aerei privati all’aeroporto di Amman, presso Marka. Gli amanti dell’equitazione possono dedicare qualche giorno
a ripercorrere alcuni tratti delle antiche rotte delle spezie, della seta e dell’incenso che attraversano le verdi colline di Petra, Amman e della Giordania settentrionale, mentre cavalieri più coraggiosi potranno montare destrieri arabi per un’escursione di quattro giorni attraverso il deserto orientale, fermandosi per trovare ristoro e acqua negli antichi castelli islamici e presso le stazioni carovaniere, sulle tracce dell’originale servizio postale a cavallo, operante nella zona già nel VII secolo.

E dopo tanto movimento, perchè non dedicarsi un momento di relax per lo spirito e il corpo nei tanti alberghi e centri termali di qualità presso il Mar Morto, con le sue spesse e tiepide saline, o le cascate di Hammamat Zarqa Ma’in, che offrono diversi tipi di sorgenti calde naturali.