SHARE

Dopo la presentazione a Roma del calendario di Magnum FC, il nuovo circuito professionistico per gli sport da combattimento, che porterà in Italia cinquanta atleti di Mixed Martial Arts (MMA), K1 (kickboxing con ginocchiate), Muay Thai e Sanda (o boxe cinese), da ben venti paesi, ecco avvicinarsi il primo evento del 2017: si partirà l’11 marzo a Roma con l’ “8 Men Tournament” di MMA, nella categoria Massimi Leggeri. Gli accoppiamenti prevedono Stjepan Bekavac (HR) VS Evan Nedd (ARU); Hraco Darpinyan (ARM) VS Boubacar Balde (FRA), Adrian Preda (ROM) VS Vladimir Filipovic (SRB), Marcin Lazars (POL) VS Donald Njatah Nya (CAM).
Magnum FC è una start-up, di un tipo però molto diverso dalla start-up media italiana, più spesso legata al territorio: il progetto ha respiro internazionale e nasce dalla trentennale esperienza di Max Baggio negli sport da combattimento (www.KombatLeague.net) e di Patrizia Marin nel marketing internazionale (www.MarcoPoloExperience.it).

Un’unione di forze e maestranze che potrebbe rivelarsi carta vincente: il progetto infatti non ha solamente un’anima commerciale, non è solo una visione di business, ma presenta un’alta credibilità dal punto di vista della qualità sportiva, proprio perché coinvolge attivamente fighters professionisti anche nel “dietro le quinte” e non solo sul ring.
«Abbiamo messo insieme una compagine interessante: abbiamo un socio investitore americano, che per una realtà nuova non è cosa da poco, poi facciamo promozione internazionale e i nostri reclutatori sportivi, tra cui Roberto Cecchetti (presidente regionale KombatLeague, Ex campione mondiale di KickBoxing, Sanda e K1 – n.d.a), vengono dalla KombatLeague, che è la più grande realtà Italiana, sia professionale che amatoriale, per quanto riguarda gli sport da combattimento» dice il presidente di Marco Polo Experience, Patrizia Marin «E poi il nostro Brand Ambassador è Michele Verginelli, che è il più grande campione italiano» aggiunge con orgoglio.

Nel 2018 Magnum FC sbarcherà negli Stati Uniti e in Asia con una serie di appuntamenti che vedranno i fighters del circuito incontrare i loro colleghi americani e asiatici, ma per il momento sarà l’Italia ad ospitare i più grandi atleti da combattimento del mondo: l’11 Marzo la metà degli atleti sul ring saranno però italiani.
Se il respiro del progetto è internazionale (sono stati già chiusi gli accordi di broadcasting per la Cina con Jiangsu TV, e sono in atto accordi con Fight Network, che vanta una copertura di 32 paesi), la mission di Magnum FC è quanto di più italiano possa esserci. _DSC8135

«Il nostro nome già racchiude la nostra visione. Questo è uno sport che all’estero è molto apprezzato, in Asia per esempio vale più del calcio, negli Stati Uniti è lo sport più di moda in assoluto, basti pensare che in quanto a volume di affari ha superato la boxe. L’Europa si sta affacciando ora a questo settore in crescita e noi abbiamo pensato: cosa c’è che l’Italia può dare di unico? Sono le nostre origini. I gladiatori. Il Colosseo. Il valore dell’eroe, della fierezza, della generosità, ma anche il rispetto dell’avversario, che è tipico degli sport da combattimento, in cui lo scontro è 1 a 1, e quindi ecco MAGNUM.»
Chiaramente parliamo di un progetto di business, ma si tratta anche di dare ai giovani ragazzi italiani che si affacciano a questo sport una prospettiva professionale: sono moltissimi gli atleti che hanno dedicato la vita agli sport da combattimento che non trovano poi un mondo che li possa accogliere e i progetti di Magnum FC si rivolgono anche in questa direzione. IMG-20170223-WA0013
«Accanto al progetto di promotion dell’attività stiamo sviluppando un progetto che partirà con il prossimo anno sportivo: una palestra per Magnum FC che possa diventare il più grande centro di Arti Marziali Miste in Italia, in cui poter ospitare i più grandi maestri dal Brasile e dalla Thailandia per i seminari, o fare corsi per cutman, per cornerman e tutte le altre professionalità legate al mondo del combattimento. Professionalizzarsi, insomma.»
Tanti i progetti, con i prossimi eventi già calendarizzati e l’idea di un evento tutto al femminile («con i “ring boy”», ci dice Patrizia ridendo), tanto l’entusiasmo e tante le aspettative, per questo primo evento dell’anno innanzitutto, con una arbitro ufficiale UFC (Ultimate Fighting Championship) direttamente da Londra, «che è uno dei più conosciuti al mondo», con un’area VIP riservata, perché questo sarà un « grande spettacolo, di luci e musiche» e non solo per gli appassionati.

 

COSA: Magnum “8 Men Tournament”
QUANDO: Sabato 11 marzo 2017
DOVE: Roma – Atlantico Live, via dell’Oceano Atlantico, 271 D
ORE: 16:00/19:00 Magnum FC Kickboxing
20.30/23:30 Magnum FC MMA, quartiti di finale del torneo mondiale Light Heavyweight e i
superfight internazionali (Match nella gabbia).
___________________

di Ylenia Leone