Tutto il fascino dell'India antica e moderna

L’India è uno dei Paesi più intricati e densi di umanità, che vanta una storia e una civiltà nate oltre cinquemila anni fa. Le tradizioni, i monumenti, i riti e le religioni si nutrono del suo passato, dal quale provengono alcune delle terapie tradizionali più diffuse al mondo, tecniche millenarie legate alla salute e al benessere che vivono ancora oggi nei suoi mille volti.

Sulla via del benessere

Tutto ha inizio da una leggenda. Una dea guerriera, Bhadrakali, generata dal terzo occhio del dio Shiva, dopo aver sconfitto il temibile demone Darikan, ricevette dal dio onnipotente il compito di scegliere un luogo sulla terra dove stabilirsi e vegliare sul genere umano. Bhadrakali scelse senza esitazioni il Kerala, nella parte meridionale dell’India, l’unico luogo al mondo dove l’Ayurveda è praticata con assoluta autenticità e dedizione. Un antico sistema olistico, affidabile e validato dal tempo, un metodo naturale per ottenere salute e longevità con trattamenti terapeutici ringiovanenti e specifici per alcuni disturbi, particolarmente conosciuto come ottimo antidoto alla stanchezza fìsica, mentale e spirituale, conseguenza dello stress della società moderna e del suo stile di vita. L’Ayurveda è senza alcun dubbio un metodo particolarmente efficace nel ringiovanimento, nonché un sistema di medicina alternativa basato sulla naturopatia per trattamenti sintomatici e preventivi.

Un’attenzione al benessere che è al centro anche di un’altra disciplina ampiamente praticata in India: lo yoga. Oltre a essere un complesso sistema filosofico, lo yoga è, soprattutto, una scienza, le cui nozioni sono fondate su esperienze, esperimenti e tecniche tramandate da mistici, santi e dai saggi scritti sulla disciplina. Beneficiando della pratica yoga, l’individuo può esaltare a pieno le proprie qualità umane, trasformandosi in un uomo parte di una più vasta e completa entità. L’importanza di questa pratica è stata riconosciuta anche dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, che ha stabilito per il 21 giugno la Giornata Internazionale dello Yoga: 175 Nazioni, comprese Stati Uniti, Canada e Cina, hanno sostenuto l’iniziativa indiana, facendo registrare il più alto numero di supporters per una simile candidatura. Per l’occasione tutto il mondo si unisce alle celebrazioni con “sessioni collettive” e giganteschi raduni.

I colori della musica

In India la musica accompagna tutte le tappe della vita dell’uomo: il canto celebra le gesta degli dei, sottolinea le festività, scandisce i ritmi stagionali della natura e porta gioia al lavoro di ogni singolo individuo. Ben lontana dalla nostra tradizione occidentale, anche l’arte della danza in India ha le sue radici nell’antichità, come dimostrano sculture e dipinti i cui esempi risalgono a 4000 anni fa. La danza è sempre stata forma di devozione ed espressione di emozioni e sentimenti, nata da pulsioni religiose e basata soprattutto sulla ricca tradizione indù.
Il Bhangra è una forma di musica e danza che ha origine nella regione del Punjab del Pakistan e dell’India, come danza ballata dagli agricoltori per festeggiare l’arrivo della primavera. Un vortice di coreografie ricche di energia, sincronia, colori e divertimento, nato come ballo di gruppo principalmente maschile, ma affiancato anche da una danza analoga femminile, Gidda, simile in concetto e ritmi che completa sinergicamente le manifestazioni di giubilo dei contadini, al grido di “Jatta aai Baisakhi”!
La danza Kuchipudi, invece, originaria dell’Andhra Pradesh, in India Meridionale è considerata una danza classica. “Kuchipudi” o “Kuchelapuram” è anche il nome dell’omonimo villaggio sito nel distretto di Krishna che si affaccia sul Golfo del Bengala, dove, da generazioni, i detentori di questa forma d’arte vivono assieme alle loro famiglie. La tecnica della danza Kuchipudi è vivace e scintillante, contraddistinta da una notevole fluidità nel movimento del busto e delle braccia, in contrasto con rapidi e secchi movimenti dei piedi.

Antiche leggende e secolari tradizioni rivivono in questo complesso rituale davvero emozionante: il fruscio degli abiti di seta, il bagliore dei gioielli, il tintinnio dei campanelli alle caviglie, tutto concorrerà a creare un’atmosfera profondamente toccante.

www.indiatourismmilan.com
www.incredibleindia.org