Automatica a furor di popolo

Alla Seat non sono rimasti insensibili alle richieste degli utenti, specialmente le flotte aziendali e di autonoleggio, che chiedevano insistentemente una versione automatica per il motore diesel. Senza cercare troppo lontano, nel Gruppo Volkswagen avevano a disposizione l’eccellente cambio Multitronic a variazione continua e sette marce sequenziali, il DSG, infatti, non si sposa con il motore longitudinale della Exeo.

 

Un cambio quasi perfetto

Detto, fatto: ecco a voi la nuova Seat Exeo TDI 143 cv Multitronic, la macchina del cambio… e che cambio! Il Multitronic infatti aderisce alla perfezione al motore diesel da 143 cv, permettendo grandi prestazioni e comfort, con consumi ridotti e quasi nessun difetto.

 

L’unico "difetto"

Partiamo quindi da questo “quasi”. L’unico neo che abbiamo potuto notare, infatti, è la mancanza di freno motore nei rallentamenti. Il CVT Multitronic asseconda così bene il motore e l’eccellente telaio della Exeo in accelerazione, sia quando spingiamo dolcemente che quando chiediamo potenza per un sorpasso urgente, che alla fine salta all’occhio il lento scalare delle marce, quando invece vogliamo rallentare senza toccare i freni. Tuttavia, la presenza dei bottoni di cambio marcia al volante, consente di passare alla funzione sequenziale e scalare secondo i bisogni e nulla impedisce quindi un uso misto del cambio, piacevole peraltro: in automatico in marcia normale e con scalate manuali nei rallentamenti.

 

Una vettura migliorata

Detto questo, il resto è tutto bontà. Il CVT Multitronic è tra i migliori cambi automatici della produzione mondiale, con un tatto da vettura elettrica nell’uso normale, grazie anche alla presenza di due alberi controrotanti di bilanciamento, che smorzano le già ridotte vibrazioni del nuovo TDI. Passando con la leva del cambio alla funzione sequenziale, la Exeo diventa una macchina dal piglio sportivo e dalle prestazioni interessanti. La versione familiare, la più venduta in Italia, presenta buone capacità di carico, considerate le dimensioni totali della vettura. Alla Seat hanno approfittato del momento, per apportare alcune piccole, ma significative migliorie alla scocca della Exeo: il pilone centrale è stato modificato in basso, per permettere una migliore accessibilità posteriore, mentre tutti i sedili sono stati modificati per ottenere quattro centimetri abbondanti di spazio ulteriore per i passeggeri dietro.

 

La solita eleganza

La Exeo conferma, quindi, le sue virtù da berlina di lusso, al prezzo di una normale macchina di grande serie. La qualità delle finiture, sia interne che esterne, la pone al di sopra della media e la quantità di accessori, sia di serie che in opzione, contribuisce a renderla molto appetibile a chi cerca una macchina di grande sostanza, fatta per durare senza rompersi. Non per nulla il suo mercato di maggior successo sta nelle flotte aziendali e di noleggio, dove l’argomento dell’affidabilità è primordiale. Questo understatement, unito all’affidabilità, all’austera eleganza della linea e alle eccellenti prestazioni, sia velocistiche, che di consumo, potrebbero contribuire al suo successo, anche tra quei professionisti di buon gusto, che cercano una macchina di rappresentanza, né eccessiva, né pretenziosa, ma elegante ed efficace.

 

Il mercato italiano della Exeo.
In Italia, la Exeo ha ottenuto una buona accoglienza, con un andamento delle vendite in costante aumento, nonostante i tempi difficili. La familiare ST ha rappresentato il 47% del totale delle vendite Seat nel segmento D, nel 2010, mentre la berlina si è tenuto il 17%. La Exeo ha anche ottenuto un grande successo nel settore delle flotte, dal quale la Seat era pressoché esclusa, fino alla comparsa di questo modello: il 53% delle vendite della berlina e il 65% di quelle della ST sono andate verso flotte. Percentuali queste nettamente superiori alla media del mercato, a dimostrazione del successo ottenuto presso clienti molto sensibili ai temi della qualità e dell’affidabilità.


di Leonardo Garcia De Vincentiis

 

Ecco la fotogallery in HD della nuova Seat Exeo TDI Multitronic: