Google Assistant parla italiano

Fino ad oggi al termine “assistente vocale” si era soliti associare il nome di Siri, il famoso “aiuto” che Apple forniva sui suoi devices. Ora anche chi non possiede un iPhone od un iPad potrà però beneficiare di un assistente personale e personalizzato, racchiuso nel proprio smartphone o tablet, e totalmente in italiano. Stiamo parlando di Google Assistant, la risposta di Android alla casa di Cupertino che è stata rilasciata negli ultimi giorni anche nel nostro paese.
La base di partenza del nuovo assistente di Google è molto buona, è chiaro però che si attendono sviluppi ed implementazioni delle funzionalità che offre all’utente. Per ora infatti l’aiuto fornito da Mountain View consente di rispondere alle domande poste dal possessore del device, ricerche di base sul motore di ricerca sia di notizie, video ed immagini. Non si può ancora, per esempio, prenotare un ristorante con un semplice comando vocale come in Gran Bretagna, ma tempo al tempo…

Pur essendo ancora limitate (considerate le funzionalità che l’Assistant offre all’estero) le possibilità dell’assistente vocale in italiano sono già piuttosto soddisfacenti. Chi possiede uno smartphone potrà infatti:

Trovare risposte: Google Assistant è capace di rispondere direttamente a domande generali come “A che ora sorge il sole?”, “Quanto dista la luna?”, “Chi ha inventato il telefono?”. Inoltre, una volta proposto un soggetto è in grado di contestualizzare le domande successive.

Impostare funzionalità sullo smartphone: funzionalità ereditata da Google Now, basta chiedergli di “impostare una sveglia” indicando giorno e orario.

Ricevere aggiornamenti meteo: chiedendo il meteo del giorno, del giorno successivo, di una certa località o dati più precisi su vento o temperatura.

Risultati sportivi, info voli e risultati finanziari: Google Assistant può rispondere anche a domande riguardo lo sport, dandoci informazioni sull’esito degli ultimi incontri o sui prossimi. Non solo, è possibile recuperare informazioni riguardo ritardi o status dei voli in programma e dettagli sui titoli finanziari.

Funzionalità che non potranno essere sfruttate su tutti i dispositivi, ma solamente da quelli con precise caratteristiche:

  • Android 6.0 Marshmallow o versioni superiori
  • Google Play Services
  • almeno 1,5 GB di RAM
  • display con risoluzione HD (720p)