Arte: Giornata del Contemporaneo, Amaci organizza la 13.a edizione

Sabato 14 ottobre dalle 10 alle 22:30 in tutta Italia musei aperti per la “Giornata del Contemporaneo“. L’Amaci (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani) ha organizzato la tredicesima edizione dell’evento che, partito nel 2005, ha raccolto sempre maggiori consensi e partecipazioni di anno in anno.
Portare l’arte del nostro tempo tra il pubblico e promuovere i lavori degli artisti italiani come mai si era fatto prima: questo l’obiettivo dell’Amaci che vuole diffondere le forme artistiche contemporanee per invitare ad una riflessione su ciò che rappresenta la nostra epoca.
Mostre, laboratori, eventi e conferenze verranno organizzate sabato per promuovere le forme d’arte contemporanea. Per l’occasione saranno aperti gratuitamente in tutta Italia 24 musei patrocinati dall’Amaci.

Vogliamo che il pubblico riconosca il ruolo non dell’Amaci, ma dell’arte contemporanea” ha detto nella conferenza di presentazione dell’evento Gianfranco Maraniello, Presidente dell’Associazione . “Il nostro scopo è dimostrare come sul territorio italiano ci siano operatori nel contemporaneo e con questo evento vogliamo dare loro terreno fertile in cui agire. Per questo sabato verranno organizzate attività di vario tipo: visite, performance, attività didattiche destinate anche al grande pubblico“.

Pane quotidiano“: recita così lo slogan, l’immagine guida della manifestazione. Pane quotidiano, due semplici parole scelte dall’artista Liliana Moro che ha voluto mettere il risalto una delle prime necessità dell’uomo. “E’ un bisogno ed un diritto di tutti, legato al mondo del lavoro ma anche alla cultura, ai fatti di tutti i giorni; deve essere una linea guida” ha detto la Moro in conferenza spiegando la sua scelta. “Non ho creato un’immagine ma ho voluto mettere queste due parole perché penso che la semplicità sia la cosa più efficace: spero che la cultura diventi pane quotidiano, partendo dalla formazione di ognuno. Mi auguro che questo “pane quotidiano” sia sempre di più nella nostra mente e nel nostro cuore“.

Per ulteriori info sulla Giornata del Contemporaneo visitate il sito ufficiale.