Amenofi II e l’Egitto che non ti aspetti

Della sfarzosa età imperiale ormai pensiamo di sapere tutto. Eppure erano in pochi a conoscere, prima dell’inaugurazione della mostra al Mudec di Milano, il nome di Amenofi II, un faraone unico nella lunga e ricca storia egizia. Contrariamente a quanto all’epoca ci si poteva aspettare da un sovrano, Amenofi II era dotato di una notevole prestanza fisica e particolarmente incline alle attività atletiche. Figlio di un grande faraone conquistatore, poteva domare destrieri di razza, distinguersi come timoniere insuperabile in battelli con decine di vogatori, non aveva rivali nella corsa e sfidava i suoi stessi cortigiani a misurarsi con lui nella destrezza del maneggio dell’arco. Un abile condottiero, insomma, che tuttavia condusse solo agli inizi del regno tre campagne militari in Asia, cui seguì un periodo di pace che si prolungò per decenni sotto i regni dei suoi successori.
Attorno a questa valorosa e rivoluzionaria figura che il Mudec ha pensato l’affascinante mostra Egitto. La straordinaria scoperta del Faraone Amenofi II, a cura degli egittologi Patrizia Piacentini e Christian Orsenigo e sotto il coordinamento di Massimiliana Pozzi Battaglia.

Statue, armi, stele commemorative ed evocazioni dell’antico Egitto ricostruiscono la vita del faraone e della sua corte mostrando attraverso oggetti apparentemente insignificanti, legati alla moda e alla cura del corpo, il livello tecnologico e sociale raggiunto all’epoca, visibile ancor più nella sezione dedicata al tema delle concezioni funerarie.
Una precisa ricostruzione in scala 1:1 della sala a pilastri della tomba di Amenofi II permette di rivivere la sensazionale scoperta archeologica di questa sepoltura della Valle dei Re a opera dell’archeologo Victor Loret (1898), i cui documenti originali, sconosciuti fino a solo una quindicina di anni fa, sono oggi di proprietà dell’Università Statale di Milano e vengono qui per la prima volta presentati al pubblico.
Fra i tesori conservati nelle stanze annesse alla camera funeraria sono state trovate inaspettatamente le mummie di celebri sovrani del Nuovo Regno, nascoste per sottrarle alle offese dei profanatori di tombe.

 

Egitto. La straordinaria scoperta del Faraone Amenofi II
Fino al 7 gennaio 2018
Milano, MUDEC – Museo delle Culture

www.mudec.it

 

Maria Baffigi