La passione viaggia alla velocità delle leggende

Dal 5 al 7 maggio 2017, torna VERONA LEGEND CARS, la Fiera delle auto storiche, giunta alla terza edizione e organizzata da Verona Fiere e Intermeeting all’interno dei padiglioni dell’ente fieristico VLCs2016 (215)
Forte del risultato del 2016, in cui si registrò un 25% in più in termini di spettatori, Verona Legend Cars si presenta tirata a lucido con un evento che è una prima assoluta e con più di 1000 auto d’epoca in esposizione.
Auto sportive protagoniste sia nei 40mila metri quadrati dei padiglioni e nei vasti spazi dedicati ai raduni all’aperto che nei tanti imperdibili appuntamenti legati all’evento, a partire da una retrospettiva del Museo Nicolis di Verona sulle Lancia sportive da turismo come l’Aurelia GT 2500 B20 – il modello che arrivò primo nella sua classe e secondo in assoluto al suo esordio nella Mille Miglia del 1951. Qui sarà presente anche un pezzo unico della storia italiana come la Ferrari 250 GTE 2+2 del Maresciallo Spatafora, proveniente dal Museo delle Auto della Polizia di Stato a Roma.
Sempre nel salone, un’altra icona del mondo delle competizioni: con la Mostra “Rosso Alfa 1987-2007” tornano le Alfa 75, 155 e 156 protagoniste delle competizioni per vetture turismo in Italia, nel DTM tedesco e nei Campionato Europeo e Mondiale. Sette gli esemplari originali presenti – tra cui la 155 V6 TI vincitrice del DTM 1993 con Nicola Larini – assieme ai piloti che le hanno portate alla vittoriacredit Museo Nicolis, Lancia Flaminia “Touring” convertibile , Photo Ivano Mercanzin (4): il già citato Larini, Gabriele Tarquini – vincitore del BTTC britannico con la 155 Silverstone D2 nel 1994 e Fabrizio Giovanardi, Campione del FIA European Touring Car Championship 2001-2002 con Alfa 156.
La novità assoluta di questa edizione è, tuttavia, “La Sfida dei Campioni”, una gara ad inseguimento con i protagonisti del Mondiale Rally di ieri e di domani, Lancia Delta Integrali e Abarth di ultima generazione.
Non mancheranno i grandi dell’epoca d’oro dei Rally. Miki Biasion, Markku Alén, Juha Kankkunen, Alex Fiorio, Francois Delecour, Lucky Battistolli, Piero Liatti e la giovane promessa italiana al Campionato del Mondo Fabio Andolfi si sfideranno su un circuito di quasi 1 km per 15mila metri quadrati all’interno del quartiere fieristico. Il programma prevede rincorse, evoluzioni e inseguimenti sul tracciato interamente supervisionato da Aci Verona che si dipana in una successione di curve a gomito e rettilinei. Le auto alla guida delle quali i piloti si cimenteranno variano dalle leggendarie Lancia Delta integrale e Lancia Rally 037 alle nuove 695 e 124 Rally messe a disposizione dal Main Sponsor Abarth.
Previsti, infine, tantissimi raduni, da Alfa Giulia alle Mercedes SL e Coupé per un Salone che riunisce la passione per l’auto storica all’emozione dello sport.

UN GRANDE MERCATO EUROPEOverona legend hcc 2016
Uno degli elementi più forti della cultura Classic è il legame tra l’auto e il suo proprietario. L’auto storica è più un mezzo di trasporto e molto più che un semplice oggetto. È un’esperienza che coinvolge i sensi: la vista, l’udito e l’olfatto; è una patrimonio che racconta la storia e la società. Per questo nessun appuntamento dedicato all’Heritage può dirsi completo senza la possibilità di scoprire tra centinaia di modelli originali, l’auto adatta alla sensibilità di ognuno.
A Verona Legend Cars le auto in vendita sono ben 1350, tutte provenienti dai migliori dealer specializzati in Europa e comprendono sia modelli perfettamente restaurati – la maggior parte – che auto da restaurare in prima persona, molto apprezzate dagli appassionati perché permettono loro di vedere rinascere la “propria” auto d’epoca sotto i loro occhi.
In questa grande vetrina che mette in contatto commercianti e appassionati in Italia e all’estero, figurano i modelli più rari e preziosi a fianco delle vetture più diffuse, amate e facilmente accessibili. Il fulcro della passione per l’Heritage, infatti, è la passione stessa e la predilezione individuale per marchi e modelli.
L’elenco delle classiche in vendita, a Verona, rispecchia l’assoluta varietà dei gusti. Le intramontabili Porsche 911, le amatissime berline Mercedes e Bmw si affiancano ai gioielli Ferrari e Maserati, alle sportive Alfa e Lancia. Ci sono modelli americani, modelli europei e auto che devono la loro esistenza alle influenze reciproche tra i due continenti, come le Porsche 356 Speedster, nata su richiesta degli importatori nordamericani per godere il sole della California. E questa è solo un piccolo assaggio delle auto esposte che, dalla Jaguar E alle DS, dalle MG alla Bianchine, coprono l’intero spettro dell’Heritage e tra le quali ognuno può trovare l’auto dei propri sogni.
Verona Legend Cars
Dal 5 al 7 maggio 2017
Verona Fiere
www.veronalegendcars.com
Verona si tinge di rosso
Le due strutture che custodiscono il patrimonio storico del Cavallino Rampante partecipano per la prima volta a Verona Legend Cars nell’anno che segna i 70 anni di vita dell’iconico marchio. In unico stand il Museo Enzo Ferrari di Modena e il Museo Ferrari di Maranello esporranno il simulatore F1, un modello che ha segnato la storia del Cavallino e l’atmosfera unica delle “rosse” più famose del mondo. Presente anche uno special guest: il pullman di Discover Ferrari & Pavarotti Land che permette di scoprire, partendo dai Musei, le terre d’arte, cultura musica e enogastronomia dove è nata e cresciuta la leggenda Ferrari.

Domenico Daniele Battaglia