Champions League. Quarti di finale lungo la strada verso Cardiff

Le magnifiche otto: le migliori squadre d’Europa si affrontano nei quarti di finale della Uefa Champions League, il trofeo continentale per club più prestigioso. Emozioni e adrenalina assicurate con un unico obiettivo comune: vincere

E alla fine sono rimaste in otto, le squadre che si contenderanno i quarti di finale della “Coppa dalle grandi orecchie”. Per Atletico Madrid, Bayern Monaco, Barcellona, Borussia Dortmund, Juventus, Leicester, Monaco e Real Madrid, il sogno porta un nome, una data e un luogo ben precisi: la finale del 3 giugno 2017 al Millennium Stadium di Cardiff, Galles.

La Champions è sempre la Champions e continua a regalare emozioni infinite agli amanti del calcio di tutto il mondo: dallo storico 6 – 1, risultato con cui il Barcellona ha sconfitto il PSG nella gara di ritorno ribaltando il 4 – 0 dell’andata, il passaggio del Leicester alla sua prima assoluta in Europa e la vittoria del Monaco sui ricchissimi Citizen del Manchester City di Guardiola, hanno il sapore di imprese epiche assolute.

Anche questa edizione parla quasi esclusivamente spagnolo: sono tre su quattro le squadre iberiche che hanno raggiunto la qualificazione: Atletico Madrid, Barcellona e i campioni in carica del Real Madrid che nel sorteggio del 17 marzo di Nyon, dove ha sede il quartier generale del Uefa, ha pescato la corazzata Bayern Monaco. È senza dubbio questa la super sfida più attesa dei quarti di finale con l’allievo Zidane che sfida il maestro Carlo Ancelotti: il “leader calmo” capace di vincere ovunque sia andato.

Juventus: la volta buona? È quello che si chiedono, o meglio si augurano, i milioni di tifosi in Italia e nel mondo che, con la Champions League hanno più di un conto in sospeso. I bianconeri sono la squadra che ha perso più finali: ben sei, nel 1973 (Ajax), 1983 (Amburgo), 1997 (B. Dortmund), 1998 (Real Madrid), 2003 (Milan) e ultima, quella del 2015 contro il Barcellona di Luis Enrique. Saranno proprio i catalani i prossimi avversari dei campioni d’Italia, in cerca di una rivincita dopo il 3 – 1 di Berlino di due anni fa. Da quel 6 giugno 2015, moltissime cose sono cambiate in casa Juve: dopo i pesanti addii di Pirlo, Tezev, Vidal, Pogba e Morata, la Vecchia Signora si appresta a sfidare i blaugrana con una formazione e un modulo completamente rivisitati rispondendo al trio delle meraviglie Messi – Neymar e Suarez con un tridente altrettanto esplosivo: Higuain, Dybala e Mandzukic.

Orgoglio Made in Italy. La Juventus di Massimiliano Allegri è l’unica squadra italiana superstite in Europa, dopo le sconfitte del Napoli in Champions e della Roma eliminata in Europa League per mano del Lione e vanta oltre al primato in classifica nella Serie A, il primo posto nel Ranking Uefa. La doppia sfida con il Barcellona avrà luogo martedì 11 aprile con l’andata allo Juventus Stadium e il ritorno previsto per mercoledì 19 al Camp Nou.

Le altre sfide:
Borussia Dortund – Monaco: A 11 Aprile / R 19 Aprile
Atletico Madrid – Leicester: A 12 Aprile / R 18 Aprile
Bayern Monaco – Real Madrid A 12 Aprile / R 18 Aprile

Davide Zaccaretti (@Dav_Zac)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *