SPECIALE BIT 2011: Il punto di forza sono i viaggi d ?affari

Anche per il turismo, il 2011 parte con il vento in poppa. Chi è pratico del settore aspetta questo appuntamento con ansia, chi invece si affaccia sa che non ne può fare a meno. Si tratta di BIT 2011, Borsa Internazionale del Turismo, che quest’anno giunge alla sua trentunesima edizione, e si svolgerà dal 17 al 20 febbraio al polo fieristico Fiera Milano a Rho. (LEGGI IL PROGRAMMA)

 

Nonostante la crisi non registri dei decisivi peggioramenti, sta di fatto che esiste e che condiziona diversi settori del terziario e non, ma il turismo come registra l’Osservatorio sui Viaggi d’Affari dell’Università di Bologna sembra ormai aver superato la tendenza negativa degli scorsi anni, o per lo meno chi ne muove i meccanismi, non si lascia suggestionare dai tanti cattivi presagi,  al contrario prova a fronteggiare la crisi con novità e un percorso ben definito, che da alla fiera un valore aggiunto nel settore turistico, perché altre a proporre nuovi prodotti, ne elabora l’effettiva efficacia in Italia e all’estero.

 

Bit, la migliore rassegna nell’offerta internazionale, mira a valorizzare l’Italia, a vendere e siglare contratti, e si aggiorna costantemente sui brand. Ma l’obiettivo principale è quello di proporre in un modo attivo la qualità del prodotto Italia all’estero, favorendo in particolar modo i viaggi-businnes, considerando il crescente investimento delle aziende che coinvolgono un sempre più alto numero di congressisti.

 

"Sarà il luogo ideale per ripensare il ruolo dell’Italia nel congressuale - Marco Serioli, direttore esecutivo di rassegne SPA - Bisogna moltiplicare i momenti di businnes per dare un impulso decisivo". E proprio a favore di questo le oltre cinquemila realtà del settore, provenienti da 130 paesi diversi, oltre al fitto calendario di eventi, e sessioni di training e aggiornamento, avranno a disposizione nuovi organismi e progetti, studiati proprio con l’intento di ottimizzare la visibilità sul territorio nazionale, attraverso una forte presenza sul network, la disponibilità di partnership forti, e un restyling funzionale.

 

Avendo raggiunto nella scorsa edizione un importante traguardo nella destagionalizzazione, favorendo l’offerta di pacchetti tematici, quest’anno BIT mette a punto dei workshop come strumento di approfondimento tematico per un migliore incontro  tra domanda ed offerta. E strumenti come “ Professional Concierge” e “Market Overview” grazie alla collaborazione di un pool di specialisti pronti  ad analizzare ed approfondire, definiranno il posizionamento del prodotto sul mercato Italiano, affinchè si possa garantire il migliore funzionamento dell’industria turistica tra i diversi partner.

 

Pianeta blu per gli italiani - Dalle indagini dell’Osservatorio del Turismo si delinea una forte tendenza da parte dei nostro connazionali, di prediligere mete in prossimità del mare, in Italia, ma anche all’estero ( ben il 30,1% ). Niente di meglio per un buon Italiano di un mare pulito, una spiaggia soleggiata, e talvolta anche affiancata a dei momenti culturali, che continuano ad essere una discriminante importante nella scelta della vacanza. E a proposito di questo Bit per la sua trentunesima edizione propone Pianeta Blu, un tour virtuale alla scoperta di tendenze, proposte  e novità che vanno dall’Oceano Atlantico, all’Oceano Indiano, passando per il Mediterraneo fino ad arrivare al Pacifico per assaporare il fascino esotico e la rara bellezza di certi posti.

 

di Roberta Cesari
 

CLICCA PER LEGGERE TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA ALLA BIT 2011 DI MILANO